Mario Stefano Pietrodarchi direttore artistico del 40° PIF

Scritto da PIF on . Postato in News

260web

L’aveva detto difronte al pubblico del Teatro Astra il direttore artistico di PIF2014 Roberto Lucanero: non posso accettare di essere il direttore artistico, ma lavorerò con passione per il prossimo PIF” [GUARDA IL VIDEO].

Il sindaco Soprani, forse l’unico a sapere che non era una boutade l’esternazione dell’istrionico maestro cui si deve la svolta in senso world del prestigioso concorso fidardense, si è messo subito al lavoro.

«Il maestro Lucanero ci aveva dato disponibilità per un solo anno – dice il sindaco Soprani, accettando però l’impegno a collaborare per la sezione world music. Di qui, l’idea di dare un segnale forte per prepararci a celebrare un traguardo prestigioso quale il 40° del PIF, dando continuità al rinnovamento intrapreso”. Ed eccolo il segnale forte: il timoniere artistico di PIF2015 è Mario Stefano Pietrodarchi “un giovane emergente il cui entusiasmo contribuirà a compiere un altro scatto verso l’alto».

34 anni, teatino di Atessa, docente di Conservatorio, artista in ascesa, di casa a Castelfidardo dove ha già partecipato ad importanti progetti, Pietrodarchi ha un chilometrico quanto prestigioso curriculum [leggi il curriculum] di interprete che annovera anche le colonne sonore dei film “Caos Calmo” di Nanni Moretti e “Italians” di Giovanni Veronesi nonché esibizioni in mondovisione con Andrea Bocelli in favore dei terremotati abruzzesi si è mostrato responsabilizzato e motivato. «Vorrei essere il direttore artistico di tutti i musicisti, di tutta la popolazione e di ogni fisarmonica. È un anno importante e per fare le cose in grande è fondamentale la cooperazione, a maggior ragione in un periodo economico come questo».

Ed è prima di tutto con il suo predecessore che agirà in sintonia il nuovo direttore artistico per quanto riguarda le linee guida della 40a edizione [GUARDA IL VIDEO] come sottolinea all’unisono con il sindaco Soprani che non ha mancato di esprimere «la gratitudine a Lucanero per la svolta che ha impresso e l’aiuto che continuerà ad offrire».

L’intento è quello di «alimentare l’appeal del Premio&Concorso che, oltre ad aver raccolto un numero record di iscrizioni, ha saputo allargare il coinvolgimento all’intera città ed essere convincente per l’imprenditoria di settore». Tempi e modi per sviluppare le linee guida verranno definiti cammin facendo, esaminando punto per punto l’ultima esperienza e cercando di migliorare sempre di più. Quando? Ma a partire da ora, naturalmente. Qui per un contatto con il direttore artistico via mail.

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento