Castelfidardo capitale italiana della musica

La città  di Castelfidardo promuove Il brand globale Castelfidardo come volano dello sviluppo della macro e micro economia della Regione Marche.

La fisarmonica salda la rete territoriale per proporre la fruizione delle risorse: integrata, di qualità, destagionalizzata, customizzata.

Il territorio di Castelfidardo poggia naturalmente su fondamenta storico-culturali legate agli strumenti musicali ed a Fisarmonica ed organetto, tradizioni che battono il ritmo ancestrale della narrazione e della ritualità del territorio.

A Castelfidardo, Valle del Musone, è nata l’industria mondiale di fisarmonica ed organetto. Come riporta l’ottocentesco Metodo Greggianti, la fisarmonica ha avuto agli esordi fama di strumento per l’esecuzione di musica colta. Castelfidardo e Recanati sono le città natali (e sedi dei rispettivi musei) dei cantanti lirici Mario Binci e Beniamino Gigli.

Il coro è un elemento essenziale della musica, dalla lirica, al gospel al pop. Loreto organizza il più importante concorso per corali in Europa.

Filottrano dedica un festival al Cusanino, massima espressione del canto barocco.

A Macerata, Pesaro e Jesi ogni anno sono in esecuzione rassegne liriche di impatto mondiale.