Record di giurie per un record d’iscritti

Scritto da PIF on . Postato in News

Sembrava difficile poter avere più iscritti del generoso 2018 ma la realtà ci ha smentiti, quest’anno abbiamo superato i 250 candidati, una cifra astronomica considerando l’internazionalità e la difficoltà delle audizioni. Questo risultato conferma ancora una volta il PIF come il più grande concorso al mondo, per la fisarmonica e il mondo dell’ancia libera..

Per un così importante evento non potevamo farci mancare una giuria con specialisti di tutti i generi musicali e straordinariamente prestigiosa. Anche quest’anno infatti il presidente della categoria più rappresentativa del PIF, la PREMIO, sarà la leggenda vivente Friederic Lips che ci onora con la sua competenza e imparzialità. Abbiamo inoltre coinvolto nuovi stati come il Vietnam, il Kazhakistan senza trascurare le giurie storiche dal: Canada, Russia, Austria, Cina, Repubblica Ceca, Ukraina, Francia, Finlandia, Macedonia, UK, Belgio, Croazia, Serbia, Portogallo, Germania, Lituania, Svezia, Nuova Zelanda.

Il corretto svolgimento di una commissione dipende dalle regole imposte alle giurie. Al PIF, i giurati non possono votare per i loro allievi o persone con cui hanno rapporti stretti, i punteggi più alti e più bassi vengono cancellati per evitare personalizzazioni. I membri di giuria debbono comunicare fra loro il meno possibile durante le audizioni. Ogni commissione inoltre è formata da almeno 7 elementi e mai con più di 2 giurati per nazione. La categoria Premio addirittura ha più di 10 membri e non più di uno per stato. Ogni commissione è costantemente monitorato da un segretario addestrato che agevola il corretto svolgimento delle audizioni.

Ricordiamo che tutte le audizioni saranno ad INGRESSO LIBERO ed ecco gli orari delle audizioni. Ma ecco la lista dei giurati:

Presidente

Friederich Lips (Russia)

Giurati

Franck Angelis (Francia)

Emanuela Antolini (Italia)

Egidio Apuzzo (Italia)

Claudio Azzaro (Italia)

Francesco Bearzatti (Italia)

Nathalie Boucheix (Francia)

Carlo Casabianca (Italia)

Ivana Cvetkovski (Croazia)

Agne Daucianskaite (Lituania)

Adolfo Del Cont (Italia)

Giorgio Dellarole (Italia)

Frederic Deschamps (Francia)

Giuseppe Di Falco (Italia)

Andrea Di Giacomo (Italia)

Walter Di Girolamo (Italia)

Carmine Di Marco (Italia)

Danilo Di Paolonicola (Italia)

Alexander Dmitriev (Russia)

Olivier Douyez (Belgio)

Francesco Fina (Italia)

Dario Flammini (Italia)

Roberto Fuccelli (Italia)

Narymbetov Galymzhan (Kazhaksthan)

Gerlando Gatto (Italia)

Alessandro Gaudio (Italia)

Marco Gemelli (Italia)

Erakovic Gvozden (Serbia)

Ladislav Horak (Repubblica Ceca)

Bete Ilin (Macedonia)

Roman Jbanov (Russia)

Lin Jiang (Cina)

Chen Jun (Cina)

Zorica Karakutovska (Macedonia)

Petri Makkonen (Finlandia)

Vladimir Mandic (Serbia)

Grayson Masefield  (Nuova Zelanda)

Elsbeth Moser (Germania)

Giampaolo Mrach (Italia)

Owen Murray (UK)

Danilo Murzilli (Italia)

Aleksandar Nikolic (Serbia)

Raynald Ouellet (Canada)

Nikolay Ovchinnikov (Russia)

Salvatore Pace (Italia)

Gonsalo Pescada (Portogallo)

Angelo Pignatelli (Italia)

Massimiliano Pitocco (Italia)

Adriano Ranieri (Italia)

Christine Rossi (Francia)

Volodymyr Runchak (Ukraina)

Valerio Russo (Italia)

Carmine Sangineto (Italia)

Herbert Scheibenreif (Austria)

Giuseppe Scigliano (Italia)

Antonio Spaccarotella (Italia)

Jörgen Sundeqvist (Svezia)

Raimondas Sviackevicius (Lituania)

Riccardo Taddei (Italia)

Nguyen Tai Hung (Vietnam)

Renzo Tomassetti (Italia)

Snezana Vlastic (Serbia)

Cao Xiaoqing (Cina)

Lascia un commento