Raphael Gualazzi

Raphael Gualazzi nasce a Urbino nel 1981. Vincitore del Festival di Sanremo 2011 nella categoria Giovani Proposte, ha portato al Festival una ventata di raffinatezza con il suo jazz cantautorale leggero e raffinato. Raphael Gualazzi inizia a studiare pianoforte classico e jazz presso il Conservatorio di Pesaro, e partecipa a moltissimi festival jazz e blues italiani, mentre nel 2005 pubblica il suo primo album “Love outside the widnow” per la Edel, e inizia ad essere invitato presso prestigiosi festival jazz internazionali. Il 2011 è l’anno della consacrazione per Raphael Gualazzi, che vince il Festival di Sanremo con il brano “Follia d’amore”, contenuto nel disco “Reality and Fantasy”, pubblicato da Sugar, e rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest dello stesso anno, per cui Gualazzi presenta una versione in inglese di “Follia d’amore”, reintitolata “Madness of love”: con questa rivisitazione del suo successo sanremese porta a casa il secondo posto. A Febbraio 2013 partecipa al Festival di Sanremo nella categoria Big con i brani “Sai ci basta un sogno” e “Senza ritegno”. Il 18 dicembre 2013 viene annunciata la partecipazione di Raphael Gualazzi al Festival di Sanremo 2014, insieme a The Bloody Beetroots, con i brani Tanto ci sei e Liberi o no, quest’ultimo scelto come brano per la gara della kermesse e classificato secondo nella gara musicale.

Il 15 luglio 2016 esce, dopo due anni di assenza dalle scene, il singolo L’estate di John Wayne, contenuto nell’album Love Life Peace, questo pubblicato il successivo 12 settembre e prodotto e arrangiato da Matteo Buzzanca. Il successivo novembre viene pubblicato il secondo singolo, Lotta Things, seguito nel febbraio 2017 da Buena fortuna, in duetto con Malika Ayane,già anticipato nel precedente ottobre come sigla di chiusura del programma televisivo Rischiatutto. A maggio 2017 viene pubblicato il singolo La fine del mondo, parte della riedizione internazionale di Love Life Peace.

Partecipa al Festival di Sanremo 2020.