PIF 2015 | Presentate le linee guida dell’evento inserito nell’Expo 2015

Scritto da PIF on . Postato in News

DSC_0037LR

Premio internazionale di fisarmonica, novità sotto l’albero

 Spettacolare, coinvolgente, prestigioso. Il PIF allarga idealmente il mantice per accogliere le prime novità che renderanno l’edizione 2015 celebrativa, fresca e frizzante, perché il Premio internazionale della fisarmonica – come la vita – ricomincia a 40 anni. In un incontro con gli imprenditori del settore, l’organizzazione

ha anticipato [guarda il video introduttivo] le linee guida della rassegna in agenda dal 17 al 20 settembre prossimo, annunciando l’uscita del regolamento “Abbiamo voluto condividere le prime scelte che stanno caratterizzando il percorso di rinnovamento del PIF – ha spiegato il sindaco Mirco Soprani[guarda il video dell’intervento]. Castelfidardo è la prima città al mondo produttrice dello strumento e intende consolidare un progetto che la veda punto di riferimento internazionale per i musicisti, specchio della qualità delle imprese, volano turistico e opportunità per le attività commerciali. L’agenzia Empatia Comunicazione, che si occupa del marketing PIF fin dalla scorsa edizione, ha studiato un logo [guarda il video] particolarmente accattivante per valorizzare il traguardo della 40ma edizione, inserita dalla Regione negli eventi dell’Expo 2015 e a cui sarà dedicato anche uno speciale annullo filatelico” Confermati l’abbinamento con MuseiinMusica e la Notte della Musica.

Anche per PIF2015 iscrizioni gratuite ed aumentano le agevolazioni: oltre a borse di studio per i primi tre classificati di ogni categoria, è previsto anche un rimborso (250 €) per le orchestre con più di dieci componenti. Aumentano anche i concerti-premio in virtù delle sinergie attivate con ribalte d’eccellenza mondiale come Kragujevac (Serbia), Festival Sete Sois Sete Luas e Semana International do Acordeao de Alcobaca (Portogallo), Carrefour de l’Accordeon (Montmagny, Quebec-Canada) e, nella categoria varietè, in palio un contratto .

Al maestro Mario Stefano Pietrodarchi [guarda il video dell’intervento], nuovo direttore artistico del PIF [guarda il video di presentazione], il compito di illustrare alla platea l’offerta artistica che subisce poche ma sostanziali modifiche.

Il noto compositore e arrangiatore Roberto Molinelli è l’autore de “Il bosco della musica”, composizione scritta per PIF2015 la cui prima esecuzione costituirà la terza prova della categoria Premio per la quale 3 concorrenti (selezionati nelle due prove precedenti) si esibiranno con l’accompagnamento dell’orchestra d’archi diretta dallo stesso maestro Molinelli.

Primo, autorevolissimo nome per la giuria: è quello del giornalista del Corriere della Sera Paolo Isotta, tra le più prestigiose firme del panorama musicale italiano.

Ricordando i maestri Paolo Picchio e Roberto Lucanero che “hanno fatto crescere la rassegna”, Pietrodarchi si definisce “felice e fortunato di avere l’opportunità di lavorare per il PIF in un anno così speciale”. “Vogliamo lanciare un messaggio importante, cercare di conquistare nuovi spazi e luoghi coinvolgendo giurati e ospiti di spicco – ha aggiunto – ma anche personalità al di fuori del mondo della fisarmonica perché è utile aprirsi e confrontarsi”.

Graditissima la presenza del maestro Roberto Lucanero, che darà il suo contributo nella sezione World Music e a cui spetta la palmap per l’augurio più sportivo. “Con me, che indosso da sempre la maglia di Castelfidardo – ha detto – si poteva arrivare al massimo nell’ex Coppa Uefa: con la direzione di un’artista di fama mondiale come Mariostefano Pietrodarchi, Castelfidardo va in Champions”.

 

 

 

 

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento