“CJS”

Il nuovo sistema armonico ideato e brevettato da Valerio Chiovarelli

29 settembre 2021 – ore 10,30

Castelfidardo, Salone degli Stemmi

Capienza limitata – fino al raggiungimento dei posti disponibili (secondo le normative anti-COVID)

Il  “CJS”  è un nuovo sistema armonico ideato e brevettato da Valerio Chiovarelli ed è la prova evidente dell’attuale crescente evoluzione della fisarmonica e dei suoi interpreti. Il sistema a bassi standard nasceva dalla necessità di avere prontamente accordi semplici e precomposti per accompagnare la melodia. Oggi la fisarmonica, aprendosi ancora di più ad altri stili, segue un naturale mutamento che porta all’esigenza di costruire nuovi accordi ed armonie; non leziosamente più complesse, bensì personalizzabili e aperte alla natura e alle esigenze del musicista moderno. Questo nuovo sistema armonico, adattabile ad un qualsiasi sistema a bassi standard oppure unito allo strumento “CJS Accordion” (Limited Edition), permette una creazione smisurata di accordi e di possibilità espressive e creative in ogni genere e ambito musicale (Jazz, Pop, Classica, Contemporanea, Folk ecc).
La sottrazione che deriva dal trasformare una triade in un bicordo, non alterando la modalità (il modo), aggiunge matematicamente infinite possibilità armoniche ed espressive; queste confluiscono e si concretizzano ancora di più tramite la possibilità di sommare due o più bicordi (con voicings corretti). Con questo geniale principio che definirei  “sottrarre per aggiungere”, il “Chiovarelli Jazz System” apre nuove strade al mondo della fisarmonica ed ai suoi interpreti.

 

INGRESSO GRATUITO, NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA COVID È NECESSARIO PRENOTARE IL PROPRIO POSTO A QUESTO LINK.

Si comunica che per accedere agli eventi sarà richiesto il Green Pass. Durante gli eventi dovranno essere seguite le seguenti regole:
• Indossare sempre una mascherina, anche durante i concerti.
• Lavarsi e igienizzarsi spesso le mani.
• Se contrai il COVID-19 entro due settimane dall’evento, contattaci.

Per qualsiasi dubbio, visita la pagina delle FAQ del Governo italiano.