La Giuria 2015

MOLINELLI Roberto - Presidente

Italia

Roberto MolinelliDirettore d’orchestra, compositore e violista, da giovanissimo inizia la carriera concertistica, vincendo nel contempo primi premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali. Collabora con artisti del calibro di Andrea Bocelli, Erwin Schrott, Eddie Daniels, Gustav Kuhn, Cecilia Gasdia, Anna Caterina Antonacci, Nicola Alaimo, Andrea Griminelli, Enrico Dindo, fra gli altri. Molte sue première sono state eseguite da alcune delle più importanti orchestre sinfoniche internazionali in sedi illustri: Carnegie Hall di New York, Orchestra Filarmonica della Scala, Moscow Chamber Orchestra, I Concerti Euroradio, Ministero dei Beni Culturali-Roma, Teatro Hermitage di San Pietroburgo, Ural Philharmonic Orchestra, National Chamber Orch. Of Armenia, Norwalk Symphony Orchestra, Teatro de Las Bellas Artes di Città del Messico, Auditorium RadioTV Slovenia, The Presidential Symphony Orchestra Concert Hall di Ankara, per citarne solo alcune.
La sua opera “Montessoriana”, dopo la storica interpretazione dell’attrice Valeria Moriconi nel ruolo della protagonista per il Centenario per Maria Montessori nel 2007, è stata da lui diretta e rappresentata in Svezia, Stati Uniti d’America e a Roma. La sua opera lirica, Olympia.2000, ha debuttato con grande successo al Teatro Pavarotti di Modena nella stagione 2013/2014. Con l’attore Enrico Montesano ha reso omaggio al pianista e compositore Armando Trovajoli, portando in concerto arrangiamenti sinfonici dei lavori del maestro composti per il cinema e per il teatro.
Ha collaborato anche con artisti pop (Dalla, Ruggeri, Alexia, Lavezzi) e ha composto musiche per cinema e tv. Una sua composizione originale è stata scelta come colonna sonora della campagna pubblicitaria Barilla, in onda ininterrottamente dal 1999 al 2006. Ha orchestrato alcuni dei più importanti successi internazionali di Andrea Bocelli, come Con te partirò, Romanza e Canto della Terra, eseguiti in tutto il mondo. Ha arrangiato e diretto l’Orchestra RAI del Festival Di Sanremo nelle edizioni 2005 e 2009, ottenendo il primo posto nella votazione della Giuria di Qualità del Festival per il miglior arrangiamento. È stato membro e Presidente della Giuria di SanremoLab – Accademia della Canzone di Sanremo per tre anni consecutivi. Dal Gennaio 2009 è Direttore Artistico per l’Innovazione dell’Orchestra Sinfonica Rossini.
Sue registrazioni discografiche hanno ottenuto vari riconoscimenti e ottime recensioni sulla stampa internazionale. RAI International ha recentemente dedicato alle sue opere e alle sue incisioni un’intera trasmissione.

AMERIKOVA Yulia

Russia

yulia_amerikovaNata nel 1980 a Mosca, Yulia Amerikova ha iniziato lo studio della fisarmonica nella scuola di musica all'età di 7 anni. Ha terminato nel 1995 con la fisarmonica a piano e nel 1999, Yulia è laureato alla State Musical College di Gnessins. 

Dal 1999 al 2004 Yulia Amerikova ha studiato sia fisarmoniche a piano che a tasti, presso l'Accademia Russa di Musica Gnessins, con uno dei migliori insegnanti di fisarmonica nel mondo, il celeberrimo professor Viatcheslav Semionov. 

Durante gli studi,  ha vinto il Concorso Internazionale "Il Maestro e l'allievo". 

Yulia è diventata anche il vincitore del concorso di arrangiamento per strumenti folk d' orchestra russi. Le sue composizioni sono state eseguite dai migliori orchestre popolari - come la "Ossipov" orchestra nazionale di strumenti popolari accademici, dall' orchestra folk  della TV e della Radio di Stato russa.

 

ANZELLOTTI Teodoro

Svizzera

Anzellotti TeodoroTeodoro Anzellotti è nato in Italia e vive da quando aveva cinque anni in Germania. Ha studiato a Karlsruhe e con Hugo Noth a Trossingen.
Ha suonato come solista con l'Orchestre de Opéra National de Paris, Tonhalle di Zurigo, Amsterdam Sinfonietta, la Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, Bamberger Symphoniker, Münchner Kammerorchester e la Radio Symphony Orchestra di Monaco, Berlino, Amburgo, Francoforte, Colonia, Vienna, Torino, Friburgo , Stoccarda, Saarbrücken, Praga, Lubiana, Bucarest.
Appare regolarmente come artista ospite a famosi festival come Salisburgo, Schleswig-Holstein, Lucerna, Schwetzingen, Wien Modern, Biennale di Venezia, Dresda o il Festival d 'Automne di Parigi.
Più di 350 le opere, presentate in anteprima mondiale, dei maggiori compositori che hanno scritto per lui come Luciano Berio, Heinz Holliger, Mauricio Kagel, Matthias Pintscher, Salvatore Sciarrino, Jörg Widmann.
Votato 'strumentista dell'anno' al Premio Internazionale Echo Klassik 2011.
Dal 1987, è professore di fisarmonica presso l'Università della Musica di Berna (Svizzera) e l'Università di Musica di Friburgo (Germania).

BARAN Klaudiusz

Polonia

Klaudiusz BaranNato a Przemysl. Nel 1995 si è laureato presso l'Accademia di Musica Fryderyk Chopin di Varsavia nella classe del prof. Jerzy Jurka. Grazie ad una borsa di studio del governo francese, ha proseguito i suoi studi presso il Conservatorio "Paul Dukas" di Parigi nella classe del prof. Max Bonnay'a.

Egli è il vincitore, tra gli altri, del Primo Premio al Concorso Nazionale di Fisarmonica a Katowice nel 1993, del primo premio al Concorso Internazionale di Fisarmonica di Castelfidardo (Italia) nel 1997e del primo premio al Concorso Internazionale di Fisarmonica a Parigi nel 1997. 

Come solista ha collaborato con numerose orchestre filarmoniche: Philharmonic Hall, l'Orchestra Baltic Philharmonic, Philharmonic Hall, Rzeszów Philharmonic, Filarmonica Góra, Zielona Góra Philharmonic, Filarmonica di Kielce, Szczecin Philharmonic, Kalisz Philharmonic, Filarmonica Orchestra, Polish Radio Orchestra, Sinfonietta Cracovia Orchestra AUKSO "Capella Bydgostiensis "," Concerto Avenna "Camerata Academia," Capella Premisliensis "Orchestra" Vratislavia, Dresdner Philharmonic, la Philharmonie Greiz-Reichenbach, Philharmonie Meinengen, "Fresco Sonare" Polish Radio Orchestra "Amadeus", Tarnów Chamber Orchestra, l'Orchestra di Plock Symphony Orchestra Filarmonica di Władymirze, Lviv Orchestra "Academy", sotto la direzione di Jerzy Maksymiuk, Tadeusz Wojciechowski, Reinbert de Leeuv, Agnes Duczmal, Michael Nesterowicz, Stefan Fraas, Reinhold Petersen, Zsolt Hamara, Jiri Malata, Charles Oliveri-Munroe, Adam Klocek, Zygmunt Rychert, Lucas Visa, Martin Nałęcz-Niesiołowski, Krzysztof Urbanski, Daniel Raiskin, Stefanos Tsialis, Miroslaw Skoryk, Hector Guzman e altri. 

Ha collaborato con artisti come: Roby Lakatos, Ivan Monighetti, Julius Berger, Moncayo von Hase Susana, Tomasz Tomaszewski, Krzysztof Jakowicz, Konstanty Andrzej Kulka, Krzysztof Jablonski, Peter Pławner, Tomasz Strahl, Andrew Bauer, Michael Nagy, Vadim Brodsky, Waldemar Malicki, Paul Gusnar Royal String Quartet, il quartetto "Bell'Arte". 

Nel marzo 2009, ha avuto l'opportunità di eseguire "Le sette ultime parole di Cristo sulla Croce" di Sofia Gubaidulina, in presenza del compositore. 

È un membro fondatore di gruppi come Tangata Quintet (con il quale è stato per due volte nominato per il Fryderyk Award nel 2004 e nel 2005), Machina del Tango e DesOrient.

Si è esibito da solista e in formazioni cameristiche e orchestre sinfoniche in Polonia, Francia, Italia, Austria, Ucraina, Russia, Spagna, Repubblica Ceca, Germania, Serbia, Slovacchia, Lituania, Estonia, Gran Bretagna, Bielorussia, Norvegia, Cina e Argentina.

È stato invitato come docente di scambio internazionale di interpretazione musicale in Polonia, Francia, Serbia.

Nel 2003, esce il suo primo album inciso per l'etichetta Sony Classical che si è aggiudicato il Phonographic dell'Accademia "Fryderyk 2003" nella categoria - "Migliore Album - musica da camera."

Ha effettuato numerose registrazioni per la Radio e la Televisione polacca, così come musiche per il cinema, il teatro e dello spettacolo.

È professore presso l'Università di Musica di Varsavia Frederic Chopin, dove nel 2002-2005 ha lavorato come Responsabile della Cattedra della fisarmonica.

 

 

 

BATTISTON Ivano

Italia

Ivano BattistonTitolare della cattedra di fisarmonica presso il Conservatorio “Cherubini” di Firenze, ha studiato con Salvatore di Gesualdo diplomandosi con menzione d'onore al Conservatorio di Castelfranco Veneto.
Nel 1978 ha vinto il primo premio al XXVIII Trophée Mondial de l’Accordeon e successivamente ha conseguito anche i diplomi di musica corale e di fagotto approfondendo inoltre lo studio della composizione con Bruno Coltro.
Ospite delle più importanti istituzioni musicali, Battiston svolge attività concertistica come solista, con formazioni orchestrali e con musicisti come Avi Avital, David Bellugi, Mario Brunello, ecc. Ha inciso per Deutsche Grammophon, Ema Records, Fonit Cetra, Velut Luna, ecc. ed è stato premiato in diversi concorsi internazionali di composizione.

BJELETIC Miljan

Serbia

MILJAN BJELETICLaureato al National Music Academy "P.I. Chaykovsky" a Kiyev, è professore associato di fisarmonica presso la Facoltà di Arte di Nish (Serbia).
Molti tra i suoi studenti hanno vinto alcuni tra i più prestigiosi concorsi internazionali come World Trophy, Coppa del Mondo, Città di Castelfidardo, Klingenthal ecc.
Solista di successo, è stato docente di seminari in Europa e in Asia.
Nel 2013 la CIA Confederazione Internazionale di Fisarmonica (Coupe Mondiale) gli ha attribuito un un premio speciale per i suoi successi di insegnante.

BULL Linda

Australia

LINDA BULLLinda comincia gli studi in musica classica (violino e viola) per laurearsi, in seguito, in Scienze Politiche e Italiano, che insegna all'Università in Australia per molti anni.
Trasferitasi in Canada nel 2003, inizia lo studio della musica tradizionale americana, sopratutto “old-time”, mentre continua la sua ricerca sulla musica popolare italiana. Da professionista, suona a Vancouver e lavora come musicista di studio e come turnista con cantautori sia in Canada che all'estero.
Linda è' un’esperta presentatrice radiofonica e produce una trasmissione di musica italiana intitolata “Give ‘em the boot!” su CiTR 101.9FM dal 2006. E’ anche una delle presentatrici della storica trasmissione “In the Pines”, trasmessa su CFRO 100.5FM, che si occupa di musica bluegrass e old-time.
Tra le sue attività anche quelle di giornalista musicale, promotrice, traduttrice ed agente musicale impegnato a portare la musica ed i musicisti italiani in Canada.

CHIACCHIARETTA Cesare

Italia

Cesare ChiacchiarettaNato a Chieti, si dedica sin da giovanissimo allo studio della fisarmonica per poi intraprendere ed affiancargli quello del bandoneon. Ha studiato con il M° Claudio Calista presso l’Accademia Musicale Pescarese, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari nel 1995.
In seguito si è perfezionato con maestri del calibro di Max e Christiane Bonnay, Vladimir Zubitsky e Mogens Ellegaard.
Ha tenuto concerti per le più prestigiose società concertistiche in Italia e all’estero (Francia, Russia, Ungheria, Austria, Slovenia, Svizzera, Germania, Messico, Croazia, Slovenia, Rep. Ceca, Slovacchia, Olanda, Spagna, Ukraina, Argentina, Usa, India, Cina, Paesi Bassi, …) sia come solista che in varie formazioni cameristiche.
Nel 2005 debutta nella prestigiosa Sala Grande della Filarmonica di San Pietroburgo, ottenendo un tale successo da essere immediatamente rinvitato per i due anni successivi.

È stato premiato nei più importanti concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione solistica e cameristica, ottenendo tra gli altri il primo premio, nel 1993, al Concorso internazionale “Città di Castelfidardo” (da allora nessun italiano è più riuscito ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento).
Nel 1991 è prescelto quale unico rappresentante italiano alla Coppa del Mondo C.I.A.- I.M.C dell’Unesco. 
Nel 1993 viene invitato a partecipare, in rappresentanza per l’Italia, al 43° trofeo Mondiale della Fisarmonica a Setubal (Portogallo).
Il suo grande interesse per la musica da camera lo porta a collaborare regolarmente con musicisti dello spessore di Corrado Giuffredi, Lorna Windsor, Danilo Rossi, Giuseppe Ettorre, Nando Gazzolo, Arnoldo Foà, Elio, Rino Vernizzi, Massimo Mercelli e in varie formazioni (Cuarteto del Angel, Trio sin Palabras, Quartetto Mahagonny, ecc), esplorando i più svariati repertori.
Suona sin dalla sua fondazione nel quartetto di fisarmoniche Accord’Ance, originale ensemble con il quale ha effettuato numerosissimi concerti e ottenuto importanti riconoscimenti in competizioni internazionali.
Ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche e televisive per emittenti nazionali ed estere (Raiuno, Radiotre, Tv Korea, Tv Romania…).
Si dedica da sempre con particolare dedizione alla musica di Astor Piazzolla della quale è un profondo conoscitore. 
Ha suonato come solista con importanti orchestre e direttori (tra le altre collaborazioni, di particolare rilievo, quelle con la Kaunas Chamber Orchestra-Lituania diretta da Pavel Berman e soprattutto con l’Orchestra Vox Aurae diretta dal celebre maestro cubano Leo Brouwer), l'Orchestra Filarmonica di Lugansk (UKR), l'Orchestra della Svizzera Italiana di Lugano, I Virtuosi di Mosca proponendo le più significative opere solistiche del suo strumento. 
Nel 2006 ha suonato sotto la direzione del Maestro Riccardo Muti presso il Teatro dell’Opera di Roma con l’Orchestra Sinfonica “L.Cherubini” eseguendo musiche di Nino Rota.
L’intensa attività didattica che svolge con passione da diversi anni ha portato i suoi allievi ad ottenere significative affermazioni nelle più rilevanti competizioni internazionali. 
È docente di fisarmonica presso il Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma

COSTA Tino

Portogallo

Tino COSTATino Costa, concertista ed insegnante di fisarmonica ed organo, si è esibito in Europa, Africa, Nord America e Sudamerica, in spettacoli e programmi radio e televisivi.
Nato a Lagos (Portogallo), ha studiato musica, fisarmonica ed organo all’ Universal Academy of Accordion con il maestro Anàtolio Falé.
Ha registrato 50 singoli, 8 LP 4 CD e 15 K7 di musica con fisarmonica e fisarmonica midi.
Nel 1999 ha suonato all’11ma edizione degli European Meeting of Accordion (Chartres, Francia).
Nel 2002, nell’ambito del Premio Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo ha suonato al Teatro Astra e ricoperto il ruolo di giurato. Per il prestigioso premio fidardense è anche presidente di giuria nel 2004.
Per i 40 anni di carriera Ovation edita un CD e 1 K7, “Portugal Music”. Due anni dopo, riceve la medaglia d’oro ed il diploma d’onore della Città di Lagos.
Nel 2009 festeggia i 43 anni di carriera con la pubblicazione di “The best of Tino Costa” (CD e K7).
Gli anni 2010 e 2011 lo vedono presidente di giuria del “King or Queen of the Accordion” (Postime RTP).
Due volte artista professionista dell’anno per i Rotary Club: nel 2013 a Mafra e, l’anno dopo, a Lagos.

DEL FAVERO Andrea

Italia

Del Favero AndreaAndrea del Favero ha iniziato la sua carriera di musicista nel 1982 con il gruppo La sedon salvadie, uno dei più anziani gruppi in attività nel folk italiano, nel quale ancora oggi milita.
Con La Sedon Salvadie ha inciso nel 1986 un primo ormai storico disco, Il gri e la moscje, che vedeva alcuni giovani musicisti (Giulio Venier, Glauco Toniutti, Emma Montanari e Marisa Scuntaro) interagire con i più significativi suonatori tradizionali del Friuli.
Tra il 1988 e il 1990 ha fatto parte della formazione italo-irlandese Current, mentre nel 1993 è la volta di Faliscjes , insieme con Silvio Orlandi, Marco Zoletto e l'etnomusicologo e musicista istriano Dario Marusic, con partecipazioni assidue anche del musicista tradizionale della Slavia friulana, Liso Iussa, di Lino Straulino e di Paul Bradley.
Nell'aprile 1995 è stato insignito del premio Moret d'aur, prestigioso riconoscimento per il lungo lavoro a favore della musica tradizionale friulana.
Ancora con La Sedon Salvadie nel 1995 vede la luce Stories, nel 1996 e 1997 ha preso parte al progetto Adio, Leòn!, nato come collaborazione tra i gruppi Calicanto, La Sedon Salvadie e Abies Alba per celebrare i duecento anni della caduta della Repubblica di Venezia.
Uscito nel 2001, il libro Villotte e canti popolari del Friuli, contenente quasi un centinaio di trascrizioni di brani tradizionali friulani, con semplici notazioni per uso didattico, pubblicato da La Libreria di Demetra, con allegato un compact disc con una trentina di brani eseguiti da La Sedon Salvadie. Poco dopo partecipa alla realizzazione dell'album Scric Bic Scarabic, curato da Giulio Venier: un'antologia di registrazioni raccolte sul campo nell'arco di vent'anni.
E' direttore artistico, fin dalla prima edizione (nel 1979, come Fieste di chenti) del folk festival estivo Folkest, il più grande folk festival del Sud dell'Europa.
Nel corso dell'inverno 2005 ha dato vita a un nuovo progetto musicale, chiamato Tischlbong, insieme con il vecchio amico e cantautore Lino Straulino, la violinista Fulvia Pellegrini e il percussionista Pietro Sponton, ai quali si è poi aggiunto il cantautore austriaco Ed Schnabl, dedicato alla musica e alla cultura del paese di Timau, una frazione del comune di Paluzza ai piedi del passo di Monte croce Carnico, dove ancor oggi circa duecento persone parlano un arcaico dialetto tedesco dalle sonorità uniche.
Dall’estate del 2009 con un nuovo trio, formato insieme con Dario Marusic e il chitarrista e cantante toscano Giulio D’Agnello, indaga le intersezioni tra il repertorio del primo Fabrizio De André e la musica trobadorica di matrice occitana. A questa formazione si è recentemente aggiunto il chitarrista Meme Lucarelli che con D’Agnello divide l’esperienza nel gruppo toscano Mediterraneo.

DMITRIEV Alexander

Russia

DOUYEZ Olivier

Belgio

Olivier DuyezProfessore di fisarmonica al Conservatorio Reale di Mons “Arts2”, direttre dell’ ATM – Atelier Musical Manage Seneffe, cofondatore della Compagnia Enchantée (teatro e musica), fondatore del quartetto Accroch, del quintetto Hybris, del duo Douyez (viola e fisarmonica con suo figlio Loris), fondatore e direttore artistico del festival Accordéons-nous.org, musicista e compositore.
Ha conseguito al Conservatorio Reale di Musica di Mons il primo premio di solfeggio, di musica da camera, di fisarmonica classica e piano, il diploma Superiore in fisarmonica con il massimo della votazione.
Ha partecipato a numerosi concorsi ed ha vinto il Campionato Mondiale in Venezuela, il primo premio al concorso internazionale di Ginevra e di Vichy, primo classificato al concorso Dexia e allo Charlileir di Charleroi. Ha al suo attivo numerosi concerti in Belgio e all’estero, in televisione e radio. Tiene molte Master Class in Europa, Italia, Polonia, Francia. È direttore d’orchestra con l’ATM Orchestra (40 musicisti).

 

DJOKIC Dragan

Serbia

Djokic-2015

Dragan Djokic ha iniziato gli studi musicali all'età di 14 anni presso il Conservatorio di Kragujevac (Serbia) con il professor Radomir Tomic. Ha vinto premi in diversi concorsi, tra cui  il primo premio al concorso nazionale di Pola (Categoria: concertista) con Avanti-line per Coup Mondiale in Venezuela.

 

Ulteriori studi a Bratislava (Slovacchia) con il Prof. Marta Szökeova presso l'Accademia Statale di Musica. Dragan Djokic si è laureato con lode. Dal 1988 al 1990 è stato docente presso il Conservatorio di Belgrado in fisarmonica professionale e musica da camera. Come borsista del DAAD, ottenuto da Dragan Djokic, nel 1990-1994 studia con il professor Hugo Noth a Trossingen. Si è laureato con il massimo dei voti in formazione artistica. Dal 2005 è docente presso l'Accademia di Musica di Villingen-Schwenningen e artista freelance con apparizioni in tutta Europa. Dragan Djokic è anche richiesto come membro di giuria in diversi concorsi internazionali per fisarmonica e musica da camera. Con la Sinfonia ha una stretta collaborazione: L'ensemble Piccola Camerata da lui guidata si fa più notare sempre più spesso in concerti dell'orchestra sinfonica.

FLAMMINI Dario

Italia

Dario FlamminiNato a Basilea nel 1972, inizia lo studio della fisarmonica bajan nel 1980.
Ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento in Italia e all’estero con i migliori maestri di questo particolare strumento tra i quali M. Ellegaard presso l’Accademia Musicale Pescarese, C. e M. Bonnay presso il Centro di Formazione Musicale di Nizza.
Si è classificato primo al Concorso dell’ANIF di Foligno nel 1988 (primo premio assoluto); secondo al prestigioso Concorso Internazionale di Castelfidardo sempre nel 1988; primo al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Sanguinetto (VR) nel 2000 con il Trio Solotarev vincendo nello stesso tempo il “Premio Discografico Rivoalto-Ducale”; primo al Concorso di Musica da Camera di Gravina di Puglia; primo al Concorso per concertisti di fisarmonica di Loreto Marche nel 1999.
Nell’ambito della musica contemporanea ha eseguito alcune prime esecuzioni tra le quali: “Sinfonie Est-Ovest” di B. Porena, “Sypario” di S. Bussotti, “D’Ance” di D. Anzaghi, “Preludio, Corale e Finale” di S. Calligaris, “Intus” di A. Sbordoni, “Pensieri Interrotti” di A. Solbiati collaborando con le più importanti associazioni concertistiche di questo settore come “Nuovi Spazi Musicali”, “Nuova Consonanza”, “Novurgia”.
Ha inciso un Cd con il Bussottioperaballet sotto la direzione del compositore stesso, un Cd con la Rivoalto-Ducale ed uno con la Stradivarius. Quest’ultimo include l’incisione della Sonata “Et Exspecto” per bajan solo ed opere di G. Ligeti, di A. Schnittke, J. Tiensuu; notevole è stata la critica nelle maggiori riviste specializzate come Classic Voice, Amadeus, Wire e Cd Classic. E’ fondatore del trio Solotarev, formazione cameristica composta da tre bajan, specializzata nella ricerca e nell’esecuzione di opere originali.
Da alcuni anni si deduca allo studio del bandoneon. Fa parte del sexteto tipico “Viento de tango”, formazione tradizionale del tango argentino , con il quale è impegnato nella produzione del nuovo spettacolo del ballerino Miguel Angel Zotto.
Viene spesso invitato a far parte della giuria del Concorso Internazionale per concertisti di fisarmonica nella città di Castelfidardo; è docente di fisarmonica bajan presso il Conservatorio di Musica “A. Casella” dell’Aquila.

FREIRE Anìbal

Portogallo

Freire
Aníbal
Freire fu il primo fisarmonicista portoghese a conseguire il titolo di Campione del Mondo nel 1972, successo che  ha ripetuto nel 1974.

È membro della giuria internazionale e invitato ad organizzare Masterclasses di fisarmonica sia in Portogallo o all'estero.

È docente a l'Istituto di Musica Vitorino Matono a Lisbona, fondatore e presidente dell'Associazione di Fisarmonica Alcobaça / Portogallo e fondatore / direttore dell'Orchestra Tipica e Coro di Alcobaça.

Come insegnante è stato messo in evidenza dai risultati conseguiti dagli studenti a livello nazionale e internazionale.

È compositore e comme direttore artistico / organizzatore è responsabile della Settimana Internazionale della Fisarmonica, che ha portato  a Portogallo i migliori fisarmonicisti del mondo, su una diffusione costante di questo ottimo strumento

GEMELLI Marco

Italia

Marco GemelliNasce a Penne (PE) nel 1983, intraprende lo studio della Fisarmonica Classica all'età di 7 anni sotto la guida del M° Claudio Calista. Dopo la prematura scomparsa del M° Calista prosegue gli studi con il M° Cesare Chiacchiaretta e si diploma con il massimo dei voti e la lode presso  il Conservatorio “Luisa D'Annunzio” di Pescara sotto la guida del M° Claudio Jacomucci. 

Risulta vincitore del Primo Premio Assoluto in numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali: Capistrello (AQ), Morro D'Oro (TE), Magliano dei Marsi (AQ), Baragiano (PO), Caramanico (PE), Latina, Rieti,  Lanciano (CH), Montese (MO), Termoli, Loreto Marche (AN), Poggio Rusco (MT), Spoltore (PE), Tollo (CH).

Nel 2003 vince il Premio come migliore Italiano partecipante al Concorso Internazionale “Città di Castelfidardo”. 

Nel 2004 e nel 2006 viene scelto come rappresentante dell'Italia alle Coppe Mondiali di Fisarmonica Classica “CIA – IMC – UNESCO” svoltesi rispettivamente a Pontarlier (FRANCIA) e ad Asker (NORVEGIA).  

Ha una costante attività concertistica sia in qualità di fisarmonicista che di bandoneonista che lo ha portato ad esibirsi nei più importanti Festival Nazionali ed Internazionali al fianco di varie formazioni orchestrali e da camera come Accord’Ance, Orchestra della Svizzera Italiana, Alma de Tango Orquestra, Cuarteto del Misterio, Quartetto della filarmonica  “Mihail Jora” di Bacau  (Romania), Trio Sin Palabras, Bajan Trio, Quartetto Portango.

È docente di fisarmonica presso la Scuola Civica Musicale di San Giovanni Teatino (CH), l’Istituto Comprensivo di Spoltore (PE) e l’Istituto di Alta Formazione Musicale “P.I.Tchaikovsky” di Nocera Terinese (CZ)

GIACCAGLIA Emiliano

Italia

GiaccagliaOK

Pianista, si è diplomato a pieni voti nel 1994 sotto la guida del M° Bruno Bizzarri, presso il Conservatorio “G.Rossini”di Pesaro e successivamente ha conseguito la laurea al biennio interpretativo e compositivo presso il conservatorio G.B.Pergolesi di Fermo ,sotto la guida del M°Enrico Belli. . Svolge attività concertistica sia come solista che in diverse formazioni cameristiche, suonando in importanti manifestazioni.

Sempre in qualità di solista si è esibito con l’ ensamble d’archi La Corte Sveva e più volte con l’ Orchestra Sinfonica di Pesaro, anche in occasione della visita del Santo Padre Giovanni Paolo II a Loreto. Dal 1994 si interessa alla musica argentina, in particolare di Astor Piazzolla, perfezionandosi con il M° Hugo Aisemberg e vincendo nel 1999 il concorso di esecuzione musicale a Macerata Feltria(PU). Nel 1992 ha ottenuto la qualifica di "Pianista Didatta per l'Infanzia" assegnatagli dal Fondo Sociale Europeo dopo aver frequentato un corso indetto dalla scuola di musica "Lino Liviabella" di Macerata, negli anni 1996-97   il Seminario sulla "Solmisazione- Ritmica e pensiero pedagogico di Zoltan Kodaly" tenuto dal M° Maggiori. Ha frequentato il seminario sulla musica del ‘900 del M° Bruno Canino a Ravenna, i seminari di interpretazione del M° Riccardo Risaliti a Recanati,dei Maestri Franco Gulli ed Enrica Cavallo sulle sonate per violino pianoforte a Reggio Emilia, del M° Bruno Bizzarri nell’ ambito dei “Seminari Intenazionali di Macerata. Svolge una intensa attività didattica presso la Civica scuola di musica “P.Soprani“ di Castelfidardo dove ricopre inoltre la carica di Direttore Artistico,già docente presso la Civica scuola di musica “B.Gigli” di Recanati tenendo dal 2002 al 2004 anche i Seminari Estivi, presso l’Accademia Feronia di San Severino Marche dove inoltre nel 2004 2005 ha tenuto i Seminari Estivi di Perfezionamento, e, a Macerata, presso la scuola di musica “L. Liviabella” tenendo dal 2006 il corso di “Fisiologia della tecnica pianistica”nell’ ambito dei Seminari Internazionali.Viene invitato come giurato nei concorsi nazionali ed internazionali.Ha registrato per Rai 2 E Rai 3. Numerosi suoi alunni sono vincitori di concorsi nazionali ed internazionali. Si esibisce stabilmente con il duo Michelangelo ’70 insieme al violinista Michele Torresetti.

HERMOSA Gorka

Spagna

HERMOSA GorkaPablo Zinger (ex-pianista di Piazzolla) ha detto:

La musica di Gorka Hermosa mi ha colpito per la sua originalità, la sua atmosfera e il suo virtuosismo. Fa della parola crossover una realtà intensa. È un musicista di grande talento, da tenere sott'occhio.

Nato nel 1976 a Urretxu (Paesi Baschi), è un musicista molto poliedrico: fisarmonicista, compositore, insegnante, scrittore, editore…

Gorka Hermosa è stato il primo fisarmonicista spagnolo a suonare come solista in un'orchestra sinfonica (l'orchestra della TV e della Radio Nazionale Spagnola e  più di 12 volte con altre orchestre diverse). Spesso presente negli studi televisivi e radiofonici spagnoli e dà concerti in tutta Europa (Finlandia, Norvegia, Estonia, Germania, Slovenia, Svizzera, Francia, Italia, Portogallo e Spagna). Ha suonato più di 20 opere per fisarmonica di compositori spagnoli. Ha anche suonato vari stili musicali, tra cui flamenco, fado, folk, pop-rock, jazz, techno, fusion… suonando con musicisti come Paquito D Rivera (vincitore di un Grammy), Javier Peixoto (Madredeus), Pablo Zinger, Ara Malikian, La Mari (Chambao), Luis Auserón (Radio Futura), Carmen París, José Luis Montón, Germán Díaz, Baldo Martínez, Carlos Soto (Celtas Cortos), Nacho Mastretta, India Martínez… 

Compositore classico, le sue opere vengono suonate dai musicisti di tutto il mondo (USA, Brasile, Cina, Nuova Zelanda, Madagascar, Russia, Lituania, Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia, Slovenia, Bosnia, Serbia, Portogallo, Spagna…), tra cui alcuni dei vincitori dei più importanti concorsi di fisarmonica (Grayson Masefield, Dorin Grama, Alexander Verettenikov, Iñigo Aizpiolea, martinas Levickis, Julien Gonzales…) e altri musicisti famosi come Alexander Selivanov, Yulia Amerikova, Helmut C. Jacobs o Renzo Ruggieri. Le sue opere sono state anche eseguite negli esami di laurea dei conservatori più importanti del mondo (Mosca, Londra, Pechino, Shangai, Trossingen… ).

Ha pubblicato tre CD personali, per lo più con le sue composizioni, e ha fatto più di 20 collaborazioni discografiche. Ha scritto quattro libri sulla fisarmonica e ha dato conferenze sulla storia della fisarmonica in Macedonia, Italia e Spagna. Attualmente è docente di fisarmonica al Conservatorio "Jesús de Monasterio" di Santander.

HORÁK Ladislav

Repubblica Ceca

HORÁK-foto-2014Ladislav Horák (1966) si è diplomato al conservatorio di Praga e all’Università di West Bohemia di Plzen (professor Jaroslav Vlach). Era ancora studente quando ha vinto il concorso nazionale di Hořovice (1990) e colleziona successi ai concorsi di Andorra, Italia e Spagna (1987–1990).

Si esibisce come solista, camerista e accompagnato da orchestre (Prague Symphony Orchestra, Filarmonica di Moravia Olomouc, North Bohemia Filarmonica Teplice, Praga Philharmonia, Suk Chamber Orchestra) e ha regolarmente partecipato a festival prestigiosi in Nord America, Asia e in tutta Europa.

Nel suo carnet anche prime esecuzioni di brani di compositori cechi e stranieri contemporanei, ed ha registrato concerti per stazioni radio Cheche ed internazionali (Radio Ceca, Klassikradio, classica WQED).

La sua etichetta Edizione Rondo Praga ha pubblicato una dozzina di CD. È uno dei più famosi endorser dell‘italiana Borsini. Rappresenta la scuola di fisarmonica ceca nelle organizzazioni internazionali (Confederazione Mondiale de l'Accordéon, Federazione Europea Fisarmonica) e come presidente di giurie di concorsi internazionali (Castelfidardo, Innsbruck, Pula, Poprad, Bruchsal, San Pietroburgo). È l'unico fisarmonicista dall'Europa centrale invitato a far parte della giuria di prestigiosi concorsi tedeschi come Deutscher-Akkordeon-Musikpreis e Deutsche-Orchesterwettbewerb.

A Praga è direttore artistico dell‘European Accordion Orchestras Festival e di International Accordion Days.

Dal 1990 insegna al Conservatorio di Praga, di cui è vicedirettore dal 2005. Per più di 15 anni scuola a Regen ha diretto il dipartimento di fisarmonica presso la più grande scuola privata del Sud Baviera.

È stato invitato a tenere master class di fisarmonica in Andorra, Castelfidardo (Italia), al Conservatorio di Funchal (Madeira), al Music Accademie a Lodz (Polonia) e Budapest, presso le accademie reali ad Aarhus (Danimarca) e Stoccolma (Svezia), all'Università Steinhardt di New York (USA).

JBANOV Roman

Russia

roman_jbanov

Comincia gli studi in Ucrania e li completa in Siberia ed ottiene molti premi in tutti i concorsi nazionali suo paese. Diplomato al conservatorio di Novosibirsk, ottiene il premio della Cutura e delle Arti per i programmi dei suoi concerti. Tiene concerti da San Pietroburgo a Pechino come solista con la Grande Orchestra Popolare Russa. Nel 1997, pluripremiato nei grandi concorsi internazionali, sceglie la Francia dove tiene corsi presso scuole di musica e conservatori. Jbanov si adopera per far scoprire tutte le sfumature della fisarmonica da concerto attraverso le musiche adattate o scritte per fisarmonica da J.S. Bach al folklore russo.

KARAKUTOVSKA Zorica

Macedonia

Zorica KarakutovskaZORICA KARAKUTOVSKA (1975) ha iniziato a suonare la fisarmonica all'età di 8 anni. Dopo aver finito la scuola di musica primaria (dipartimento di fisarmonica), ha proseguito gli studi musicali presso il Liceo Musicale "Dr Vojislav Vuckovic" di Belgrado, in Serbia. A questo punto, Zorica aveva già un vinto diversi concorsi nazionali.
Dopo la laurea, ha proseguito gli studi di fisarmonica presso la Facoltà di Musica di Skopje (classe Prof.Vojin Vasovic). Nel gennaio del 2004, ha acquisito il grado di Master of Arts.
Dal 2002, Zorica ha lavorato come professore di fisarmonica e musica da camera presso l'Accademia Nazionale di Musica di Skopje. Ha iniziato il suo lavoro pedagogico nel 1995 presso lo State Music Ballet School Centre “Ilija Nikolovski-Luj” Skopje. Da allora, i suoi studenti hanno vinto più di 200 premi prestigiosi in numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Insieme hanno realizzato numerosi spettacoli di successo sui palchi dei concerti sia in patria che all'estero (Lussemburgo, Finlandia, Portogallo, Francia, Italia, Serbia, Repubblica Ceca, Croazia, Bulgaria, Stati Uniti d'America, ecc).
Zorica è il Presidente dell'Associazione dei fisarmonicisti "Ljubiteli na klasicnata muzika" di Skopje, che è membro della Confederazione Internazionale dei fisarmonicisti (CIA, membro del Consiglio Internazionale della Musica dell'Unesco).
Zorica Karakutovska ha vinto il prestigioso premio '13 novembre' della Città di Skopje, per altissimi meriti nell'educazione e nella cultura musicale. Con l'Associazione pedagogisti di musica e balletto della Repubblica di Macedonia è stata premiata per il lavoro di successo svolto negli anni nel campo della musica per pedagogia.
Come interprete, ha suonato in tutte le manifestazioni di prestigio in Macedonia. Collaboratore come fisarmonicista per la Philharmonic Orchestra macedone.
Come rappresentante della Repubblica di Macedonia, ha partecipato come membro della giuria in numerosi concorsi in tutta Europa.
Zorica è ancora attiva per quanto riguarda i concerti live. È membro del trio macedone di fisarmoniche AkordioM insieme con Bojan Volchevski e Filip Stamevski, ex studenti di Zorica, ormai i suoi colleghi.
A giugno 2015, il Trio AkordioM ha debuttato a New York. Un estratto della recensione del concerto da parte di Kevin Friedrich, ambasciatore CIA: "Ogni componente è un virtuoso nel suo modo di suonare, l'ensemble è dinamico e abile, tiene impegnato il pubblico in un viaggio musicale affascinante grazie al modo di condurre il loro concerto con abilità tecnica e carisma coinvolgente. Dalla delicata trasparenza di Mozart alla magnifica grandezza orchestrale di Elmer Bernstein nei 'magnifici sette', dall'intricata 'Fuga Y Misterio' di Piazzolla, alla divertente 'Marcia di Radetzky' di Strauss, il trio ha incantato il pubblico con la sua musicalità ed interpretazioni elegantemente presentate."

KRIZMAN Igor

Croazia


krizman igorNato nel 1983 a Pola. L’educazione elementare e superiore si conclude presso la scuola di musica Ivan Matetić-Ronjgov a Pola, nella classe della prof. Orhida Antunovic. Si è laureato presso il Dipartimento di Musica dell'Università di Pola, nella classe del prof. Slavko Magdic. Dopo gli studi a Pula continua l’educazione presso la HMTM ad Hannover (Germania) con la Prof. Elsbeth Moser, dove ha completato i suoi studi post-laurea. Contemporaneamente ha frequentato corsi di perfezionamento da famosi virtuosi e pedagoghi della fisarmonica: S. Hussong, M. Rantanen, I. Alberdi, O. Murray, V. Semenov, R. Tomić, A. Skliarov, P. Soave D. Modrušan J. Djordjevic, M. Bjeletic ...

Ha vinto la prestigiosa borsa di studio DAAD per gli artisti nel 2009 e 2010, e la sua educazione è stata sostenuta da sovvenzioni del Ministero della Scienza, dell'Educazione e dello Sport della Repubblica di Croazia e dalla città di Pola.

Da 1997. - 2010. ha partecipato con grande successo e ha vinto numerosi premi come solista, membro di diverse formazioni cameristiche e orchestrali in concorsi nazionali e internazionali di Pola, Fiume, Bjelovar, Varazdin, Dubrovnik, Sebenico e Zagabria (Croazia) Castelfidardo e Erbezzo (Italia), Klingethal e Colonia (Germania), Lorient (Francia), Praga (Repubblica Ceca).

Come solista, membro di formazioni cameristiche e orchestri si è esibito in numerosi paesi europei, come parte di festival musicali compreso: Niedersächsische Musiktage e Braunschweig Classics (Germania), RE Musica e Pristina Internazionale Young Music Festival (Albania), Tribuna musicale (Croazia) e altri. Tra le sale da concerto dove si esibiva sono l'Alte Oper di Francoforte, l'Academie der Künste di Berlino,la Filarmonica slovena e altre. Con l’orchestra a corda “Amadeo” dalla Slovenia è apparso come solista nel concerto del ciclo "artisti internazionali" a Škofja Loka (Slovenia) 2013. Ha partecipato alle prime esecuzioni di opere di compositori Đeni Dekleva-Radakovic, Sanja Drakulić, Bashkim Shehu, Damir Bužleta, Arte Zeqiraj, Wolfgang Fernow.

Dal 2010 insegna fisarmonica classica e musica da camera presso l'Accademia di Musica di Pola presso l'Università di Pola. E presidente del comitato organizzatore e vice presidente del comitato musicale di concorso "Incontro internazionale di fisarmonicisti a Pola". Capo artistico e organizzativo della Scuola Estiva Internazionale di fisarmonica a Pola. E 'membro di giurie in concorsi nazionali e internazionali: Il concorso croato per fisarmonica (Daruvar), Incontro internazionale di fisarmonicisti a Pola (Pola), Misto concorso internazionale di tutti gli istrumenti e canto "Bistrički zvukolik" (Marija Bistrica), Percorsi stellari (Novi Sad)

LENKO Boris

Germania

Boris LenkoLaureatosi al Conservatorio Žilina (Anton Pittner) e all'Accademia di Belle Arti di Bratislava (Marta Szökeová), Boris Lenko vede decollare la sua carriera internazionale dopo aver gareggiato con successo in vari concorsi, specie dopo aver vinto quello di Andrezieux-Boutheon nel 1987. Negli anni Novanta era già considerato uno degli artisti slovacchi più affermati, impegnato regolarmente con concerti e registrazioni.

Boris Lenko è una di quelle rare specie di musicisti versatili che si esibiscono a tutto tondo, dal repertorio classico alla musica colta contemporanea e attraverso vari progetti cross-over (Pozón sentimentale, Phurikane Gila, ALEA, Canzoni chassidici) fino al jazz (Triango).

Ha introdotto molti elementi innovativi nel repertorio della fisarmonica in Slovacchia, soprattutto atttraverso opere di personalità significative della scena americana ed europea del dopoguerra (J. Zorn, M. Kagel, M. Lindberg, G. Klucevsek, L. v Vierk, L. Berio, M. Sørensen), opere prime assolute e di slovacchi emergenti (J. Beneš, P. Zagar, M. Burlas, P. Machajdik, I. Zeljenka, I. Szeghy, M. Piaček, J. Irsai, l. Burgr, L. Kupkovič ...). Si esibisce regolarmente a festival di musica contemporanea - Serate di Musica Nuova e Festival Melos-Ethos. Nel 2001, per la prima volta nella storia del festival, è stato protagonista di un intero recital di fisarmonica al Bratislava Music Days. Un anno dopo si è esibito per la prima volta al festival di musica contemporanea emergente Autunno a Varsavia.

Pioniere del repertorio di opere di A. Piazzolla in Slovacchia, Boris Lenko nel 2001 ha fondato ALEA, ensemble da camera (fisarmonica, violino, pianoforte e contrabbasso) basato sull’interpretazione delle opere di Piazzolla. La passione di Lenko per il tango argentino lo ha portato alla collaborazione con Peter Breiner per il progetto di straordinario successo Triango.

Boris Lenko si dedica anche a proprie composizioni ed è docente presso l'Accademia di Belle Arti di Bratislava. Nel maggio 2014 è stato nominato Professore di Arti Musicali.

LUCINI Luca

Italia

Luca LuciniLuca Lucini, salodiano, nasce nel 1971 ed inizia studiare chitarra classica all’età di otto anni. Si perfeziona con i maestri Giampaolo Bandini e Giovanni Puddu, successivamente segue varie Master class con musicisti quali: Paolo Pegoraro , Aniello Desiderio, Alvaro Pierri, Tilmann Hoppstock, Oscar Ghiglia e il Trio di Parma.
Vincitore di vari concorsi, è impegnato concertisticamente sia come solista che in formazioni cameristiche collaborando con musicisti quali: il violinista Marco Fornaciari, il Direttore José Luis Basso, il violinista Nobuhiko Asaeda, il fisarmonicista Yuri Shiskin.
Si è esibito sia in Europa che in America e Asia suonando in prestigiose Rassegne concertistiche quali: LXVII stagione del Maggio musicale fiorentino, stagione cameristica 2005-2006 della Tokyo City Philarmonica Orchestra, Festival Internacional de Guitarra di Durango in Messico, Malta arts Festival 2013, “weekend mozartiani” di Ravello, Festival de Radio France et Montpellier, Surgut (Siberia) International music Festival, Festival Internazionale della chitarra “Nicolò Paganini” di Parma, Festival chitarristico Internazionale del Friuli Venezia Giulia.
Insieme al bandoneonista Mario Stefano Pietrodarchi, si esibisce in prestigiose rassegne concertistiche e spettacoli musico-teatrali collaborando con artisti quali Tonino Guerra, Ivano Marescotti e Luca Pagliari. Sempre con la stessa formazione è uscito di recente un cd dal titolo “el tan(g)o” con musiche di Piazzolla, Ramirez, Scarpino Caldarella, Schiffrin, Bacalov e Falloni. Collabora con il famoso poeta e sceneggiatore Tonino Guerra nella registrazione del film documentario “Viaggio luminoso di una vita”. Chitarra solista nella colonna sonora del film “Romeo & Juliet” podotto dalla RAI su colonna sonora di Andrea Guerra.
Numerosi sono i compositori che gli dedicano delle composizioni, tra questi il pescarese Andrea Scarpone con un concerto per chitarra e string orchestra intitolato “Strings” e il vibonese Fabio Conocchiella sempre con un concerto per chitarra e string orchestra dal titolo “Flussi”.
E’ direttore artistico della rassegna “Pomeriggi musicali di Salò” e dei Corsi di alto perfezionamento di Tignale e insegna presso la scuola civica “Il Chiese” di Storo e la scuola musicale “San Carlo” di Salò.

MAZZONI Massimo

Italia

MORNET Jacques

Francia

 JacquesMornet2Jacques Mornet, che ha iniziato a suonare la fisarmonica in tenera età, ha presto scoperto e sviluppato una passione per l'insegnamento. E’ stato prima conduttore, poi direttore della Scuola di musica locale LE THOR, nel sud della Francia ; dal 1963 al 1992 ha creato le classi dove gli studenti possono suonare strumenti a fiato come il flauto, il Sassofono, la tromba…

 

Rapidamente ha correlato gli strumenti a fiato con la fisarmonica ed ha elaborato una tecnica educativa molto innovativa ed efficiente. Questa tecnica educativa ha ricevuto grandi onori in tutto il mondo.

 

I suoi studenti hanno partecipato brillantemente ai più grandi concorsi internazionali: Coppa del Mondo, Trofeo Mondiale, Castelfidardo, Klingenthal, In giugno 2014, i suoi studenti hanno vinto 103 primi premi in concorsi internazionali, della musica classica e animazione.

 

Jacques Mornet è membro di numerosi comitati internazionali. Allena studenti e segue corsi di perfezionamento in tutto il mondo. E 'docente presso il famoso "Schola Cantorum" a Parigi.

 

E 'stato il fondatore di CNIMA nel 1995, dove ha realizzato numerose ricerche e fondato un team che, seguendo i suoi passi, rafforza la posizione del Centro come "una scuola sperimentale."

 

Jacques Mornet è vice-presidente della Confederazione Mondiale de l'Accordéon (CMA).

 

MURRAY Owen

Inghilterra

Owen MurrayNato in Scozia, ha studiato con Mogens Ellegaard alla Royal Danish Academy of Music di Copenhagen. Si è laureato nel 1982 e, tornato in Gran Bretagna, con il suo modo di suonare ed insegnare ha contribuito fattivamente all’introduzione dello studio della fisarmonica nei conservatori.
Nel 1986 la Royal Academy of Music di Londra istituisce una sezione di fisarmonica e, primo del suo genere nel Regno Unito, Murray viene nominato professore. Molti degli studenti sotto la sua guida vincono prestigiosi concorsi e intraprendono una carriera di successo. Murray non ha solo ispirato una
nuova generazione di giovani artisti, ma ha anche commissionato un notevole corpus di opere di compositori britannici.
Nel 1993 gli è stata conferita la più alta onorificenza dell'Accademia, un Hon. RAM che rende omaggio al successo con cui ha pienamente integrato la fisarmonica nella vita di uno dei conservatori musicali leader mondiali. Un onore toccato prima di lui a Claudio Abbado, Vladimir Ashkenazy, Daniel Barenboim, José Carreras, Pablo Casals, Yehudi Menuhin, Oliver Messiaen, Itzhak Perlman, Mstislav Rostropovich, Leonard Slatkin e Alfred Schnittke.
Owen Murray si è esibito in molti dei festival più importanti del mondo e con molte delle principali orchestre

NUNN Patrick

Inghilterra

NUNN_MG_8764Patrick Nunn (1969, Kent, UK) ha studiato composizione con Frank Denyer al Dartington College of Arts, Gary Carpenter al Welsh College of Music and Drama, e Simon Bainbridge e Jonathan Harvey. Ha completando il suo dottorato di ricerca in Composizione presso l'Accademia Reale di Musica (finanziato da una borsa di studio PRS).

Ha vinto numerosi premi tra cui il premio Birmingham New Millennium per "Sentiment of an Invisible Omniscience" (2010), il premio Alan Bush per "Transilient Fragments" (2008), un British Composers Award (solo / categoria duetto) per "Mercurial Sparks, volatile Shadows" (2006), e il premio BBC Radio 3 Composing for Children per "Songs of Our Generation" (1995). Il suo Pareidolia I per clarinetto basso, elettronica e sensori (Sonic Arts, 2012) è il più recente di sette opere finaliste per il British Composers Award.

La musica di Patrick è stata eseguita ampiamente nel Regno Unito e in oltre cinquanta festival in tutto il mondo (il più di recente presso l'IRCAM di Parigi). Ha lavorato con una vasta gamma di artisti, tra cui la BBC Concert Orchestra, Orchestra Nazionale Giovanile di Gran Bretagna e Bellowhead, Kreutzer Quartet, Thalia Myers, Zubin Kanga, Piano Circus, Icebreaker, Ballet Rambert, Gogmagogs, Coro dei nuovi bambini di Londra e il Tempesta Flute Trio.

Come parte del suo vasto lavoro di educatore, Nunn attualmente ricopre la carica di docente di Composizione presso il Royal Academy of Music. Un nuovo album intitolato Morphosis sarà pubblicato a fine 2015.

OUELLET Raynald

Canada

oulletRaynald Ouellet ha imparato a suonare la fisarmonica all'età di 2 anni. "Non è uno strumento insolito in questa zona", dice. "Sono cresciuto con questo strumento quindi il suono è molto familiare per me", dice.
Nato a Montreal, lui viaggiava con la famiglia a Montmagny il fine settimana per i festival di musica folk. A scuola, la fisarmonica non era nel programma di studi così studiò il violoncello.
Quando si è laureato, ha formato un gruppo folk chiamato Eritage. Hanno avuto un discreto successo - suonando in tutta la provincia, e incisero un album nel 1985, prodotto dal musicista canadese folk Stan Rogers.
Ma uno alla volta, i suoi compagni di band, sposati, hanno avuto figli e hanno dovuto abbandonare la band. Raynald Ouellet ha deciso di trasferirsi a Montmagny, città natale di sua madre, dove vivono circa 300 parenti.
Raynald Ouellet ha lavorato come falegname, mentre affinava le sue abilità come musicista. Ha fondato il World Accordion Festival, il Museo della Fisarmonica e poi Accordéon Mélodie, una fabbrica di fisarmoniche. Alla domanda se la fisarmonica è tutta la sua vita, Raynald Ouellet risponde immediatamente: "Sì, penso di sì." Possiede circa 65 fisarmoniche.
"La fisarmonica farà sicuramente un grande ritorno", prevede. "Stiamo cercando di farla rivivere gradualmente."

PITOCCO Massimiliano

Italia

massimiliano-pitocco-2Ha studiato Fisarmonica a Parigi con il M° Max Bonnay, diplomandosi nel ’92 al Conservatorio Nazionale Superiore, nel ’93 al Conservatorio della "ville de Paris" e sempre nello stesso anno al concorso regionale d’ Ile de France ottenendo ovunque il primo premio con medaglia d’Oro. Nel ’92 si diploma con lode in Organo a Pescara e nel ’94 in Fisarmonica a Bari.

E’ vincitore di numerosi concorsi internazionali di Fisarmonica, tra cui il primo premio a Castelfidardo (ed. 86 e 88) e il secondo premio alla "Coppa del Mondo" organizzata in Svizzera (ed. 89). E’ spesso invitato a conferenze e seminari oltre che a presiedere le giurie delle più importanti competizioni internazionali.
Ssuona anche il Bandoneòn e si è dedicato al Tango in particolare alla musica di A.Piazzolla e nel 1998 ha fondato il quartetto "Four for Tango". Suona nei più importanti teatri di tutto il mondo.

Ha collaborato con grandi musicisti e attori quali Milva, Luis Bacalov, Ennio Morricone, Sylvano Bussotti, Gidon Kremer, Nicola Piovani, Vinicio Capossela, Sebastiano Lo monaco, Leopoldo Mastelloni, David Riondino.

Nel 2002 ha suonato e diretto in Svizzera l’opera "Maria de Buenos Aires" di A.Piazzolla-H.Ferrer riscuotendo un notevole successo di pubblico e di critica.

Ha registrato numerose colonne sonore per film di cinema e televisione ed inciso diversi compact-disc per le case discografiche Dynamic, Fonola, Sculture d’ Aria, Riovoalto-Ducale, Wide, Azzurra.

E’ titolare della cattedra di Fisarmonica presso il Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma. 

QING Cao Xiao

Cina

Cao Xiao QingCao Xiao Quing è nato nel 1965 a Tianjin in Cina e ha iniziato a prendere lezioni di fisarmonica all’età di cinque anni.
Ha tenuto il suo primo concerto pubblico a Pechino e ben presto ha iniziato a studiare alla Accademia di Musica di Tianjin con il M° Wang Yu-Ping. 
Grazie alle sue brillanti capacità, egli ha subito avuto l’opportunità di seguire importanti consigli e istruzioni da molti fisarmonicisti di Pechino e Tianjin.
Nel 1987 ha ottenuto il premio “All China Accordion Competition” e ha vinto il concorso per giovani artisti emergenti nella città di Tianjin. 
Dopo un breve period come assistente in Cina, ha oppenuto una prestigiosa borsa di studio per continuare a studiare in Germania alla German Academic Exchange Service.
In Germania è stato seguito nel percorso formativo dal professore Elsbeth Moser e per qualche anno è stato insegnante all’università di Musica e Teatro di Hannover. 
Dal 2003 è professore al conservatorio Centrale di Musica di Pechino, in Cina. 
Cao Xiao Quing ha vinto il primo premio alla settima edizione del German Accordion Music Award di Baden-Baden nel 1997 e il primo premio al concorso Internazionale di  Fisarmonica "Città di Castelfidardo" in Italia.

RANIERI Adriano

Italia

Foto-Adriano-Ranieri-per-CastelfidardoAdriano Ranieri, fisarmonicista, bandoneonista, pianista, è nato a Lanciano (CH) il 14 Aprile 1977. Iniziati privatamente i suoi studi musicali con la Fisarmonica con il M° Pasquale De Rosa, è stato allievo del M° Claudio Calista diplomandosi, nel 1998, con il massimo dei voti presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, con il M° Massimiliano Pitocco. Successivamente consegue il Diploma Accademico di II livello in “Discipline musicali” presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma con 110/110 e lode.

Nel 1999 si diploma in Pianoforte presso il Conservatorio “L . D’Annunzio” di Pescara con il M° Marco Moresco. Nel 2003 si diploma in Didattica della Musica presso lo stesso Conservatorio, dove approfondisce anche i suoi studi di Composizione e Direzione d’Orchestra.

Svolge attività concertistica come solista , in formazioni da camera e con importanti orchestre.

Ha collaborato con il Teatro Stabile “C. Goldoni” di Venezia, come musicista, nell’ opera teatrale “Anonimo Veneziano” di G. Berto. Ha suonato con l’ Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, con l’ Orchestra Sinfonica Abruzzese e con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino. Ha collaborato con importanti direttori d’orchestra quali Fabio Maestri, Marcello Panni, Gary Bertini, Gennadi Rozhdestvensky e Nicola Piovani.

Come fisarmonicista con l’Orchestra e Coro del Teatro San Carlo di Napoli ha partecipato alla prima esecuzione assoluta mondiale dell’opera lirica in versione semiscenica “Garibaldi en Sicile” di Marcello Panni con la regia di Elena Barbalich presso il Teatro San Carlo di Napoli.

Ha tenuto concerti per l’ Ambasciata Italiana in Nigeria e presso il Conservatorio di Tianjin in Cina ( il più antico e prestigioso della Cina ).

Ha vinto 88 concorsi nazionali ed internazionali di fisarmonica tra i quali Castelfidardo (AN) nel 1994 (con cui ottiene la copertina della rivista “Strumenti e Musica”) e Teramo 2002 (dove riceve la targa del Presidente della Repubblica).

Nel 2012 fonda il “Rosa’s Quartet” (fisarmonica e bandoneon: Adriano Ranieri; viola: Ettore Belli; pianoforte: Gilda Buttà, pianista ufficiale del grande compositore e direttore d’orchestra Ennio Morricone; contrabbasso: Luca Cola) , formato da concertisti tutti docenti presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone, per il quale hanno scritto appositamente bellissime pagine moderne tra i più importanti compositori contemporanei italiani, europei ed extraeuropei, tutte dedicate alla madre Rosa, scomparsa prematuramente.

È docente di Fisarmonica presso il Conservatorio “L . D’Annunzio” di Pescara.

RANTANEN Matti

Finlandia

Rantanen MattiMatti Rantanen (1952) è una delle figure di spicco della scena internazionale della fisarmonica classica. Ha iniziato a suonare all'età di cinque anni, studiando privatamente con Lasse Pihlajamaa. Si è laureato nel 1974 presso l'Università di Helsinki, con laurea in musicologia, pedagogia ed estetica. La primavera seguente ha studiato presso la Royal Academy of Music di Copenhagen con Mogens Ellegaard. Dopo vari concorsi nazionali, Matti Rantanen è stato due volte vincitore del Nordic Fisarmonica GARA, nel 1969 e nel 1970. Il suo debutto del suo recital è stato al Jyväskylä Festival nel 1971 e da allora ha tenuto concerti in molti paesi d'Europa, Stati Uniti e Canada. Si è esibito come solista e musicista da camera in numerosi festival internazionali in tutto il mondo tra cui Amsterdam, Mosca, Toronto, Reykjavik, Parigi, Budapest, Helsinki, Kuhmo, Savonlinna, Viitasaari, Naantali.
Tra i numerosi musicisti famosi con cui ha lavorato troviamo Esa-Pekka Salonen, Sakari Oramo, Jorma Panula, Juha Kangas, John Storgårds, il percussionista Tim Ferchen, il flautista Mikael Helasvuo, il baritono Jorma Hynninen, il clarinettista Kari Kriikku, il clavicembalista Jukka Tiensuu, il violoncellista Marko Ylönen e New Helsinki-e Jean Sibelius-quartet.
Il modo di suonare di Matti Rantanen ha ispirato più di 30 compositori finlandesi a scrivere composizioni per fisarmonica. Tra di loro Einojuhani Rautavaara, Aulis Sallinen, Magnus Lindberg, Jukka Tiensuu, Harri Wessman, Jouni Kaipainen, Erkki Jokinen, Timo-Juhani Kyllönen, Per-Henrik Nordgren, Heikki Valpola, Jarmo Sermilä, Ilkka Kuusisto, Tapio Tuomela, Tapio Nevanlinna, Otto Romanowski, Harri Vuori. Questa collaborazione ha portato ad oltre 100 prime esecuzioni di nuove opere finlandesi, molte delle quali registrate su disco per varie etichette.
Quando il Sibelius-Academy di Helsinki accettò la fisarmonica nel 1977, Matti Rantanen fu nominato a capo delle classi di studio della fisarmonica. La sua scuola ha costruito una grande reputazione internazionale ed i suoi studenti hanno vinto numerosi primi premi in concorsi internazionali. Nel 1996, la Sibelius-Academy lo ha nominato insegnante dell'anno. Tra i suoi allievi ci sono stati Marjut Tynkkynen, Helka Kymäläinen, Heidi Velamo, Kimmo Mattila, Pasi Hirvonen, Mika Väyrynen, Elina Leskelä, Reijo Ahonen, Mikko Luoma, Petri Makkonen, Kylli Mols, Janne Rättyä, Veli Kujala, Ari Lehtonen, Janne Valkeajoki, Petteri Waris e fra gli studenti stranieri, per citarne alcuni, Margit Kern, Inaki Alberdi, David Farmer, Primoz Parovel, Raimundas Sviackevicius, Andrea Kiefer, Denis Patkovic, Klemen Leben, Vincent LHERMET,

Matti Rantanen ha tenuto corsi di perfezionamento in Germania, Spagna, Italia, Norvegia, Polonia, Serbia, Russia, Olanda, Francia, Svizzera, Austria, Liethuania, l'Estonia ed è stato visiting professor presso la  Trossingen Music Academy in Germania, l'Accademia Reale di Musica di Copenhagen e la Royal Academy of Music di Londra.

RIGANELLI Christian

Italia

riganelliChristian Riganelli nasce a Recanati ed inizia lo studio della fisarmonica con il M° P.Picchio.
Si diploma brillantemente in fisarmonica classica presso il Conservatorio “N.Piccinni” di Bari, sotto la guida del M° M.Pitocco. Prosegue gli studi presso il Conservatorio “G.B.Pergolesi” di Fermo, dove consegue il diploma in Didattica della Musica e il Diploma Accademico di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo con il M° R.Centazzo.
Ha frequentato corsi di perfezionamento e interpretazione musicale in Italia e all'estero, con i maestri C.Jacomucci, P.Soave, M.Ellegard e C.Rojac.
Si è esibito in Francia, Germania, Danimarca, Inghilterra, Repubblica Ceca, Brasile, Argentina e Giappone in occasione di importanti festival e rassegne internazionali.
Ha collaborato con Vinicio Capossela, Riccardo Tesi e David Riondino.
Ha eseguito in prima assoluta “La funzione del centenario” di Roberto De Simone, cantata meta-storica per tenore e fisarmonica solista, doppio coro maschile e banda, durante la 37esima Edizione di "Settembre al Borgo" nel Duomo di Casertavecchia.
Ha pubblicato il Cd “Livin God”, raccolta di letture poetiche e brani ispirati alla musica sacra, realizzato in collaborazione con la Regione Marche.
Ha partecipato in qualità di interprete e compositore in spettacoli teatrali ispirati a F.G.Lorca, D.Buzzati, L.Pirandello, G.Leopardi.
Ha collaborato con il Piccolo Teatro di Milano nello spettacolo “La storia della bambola abbandonata” di Brecht-Sastre e con il poeta e scrittore Davide Rondoni nel recital dantesco “L'amor che move il sole e l'altre stelle”.
Si è esibito in qualità di solista con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana al Teatro delle Muse di Ancona, interpretando in prima esecuzione nazionale le musiche di B.Moretti per il balletto “Terra”.
Ha eseguito in duo con Gabriele Mirabassi le musiche di A.Mehmari per fisarmonica solista, clarinetto solista e orchestra d’archi, prima esecuzione presso la Sala Jardel Filho a San Paolo del Brasile e l'Istituto Italiano di Cultura a Tokio.
Si è esibito di recente, in qualità di solista, durante il Festival Internazionale di Castelfidardo, in occasione del 150° anniversario della nascita dell'industria della fisarmonica, accompagnato dall'Orchestra Filarmonica Marchigiana.
Ha realizzato in qualità di compositore e performer le musiche originali per il DVD "Castelfidardo e l'Unità d'Italia", prodotto dal Comune di Castelfidardo e dalla Regione Marche.
Svolge un’intensa attività concertistica come solista ed in varie formazioni cameristiche, proponendo repertori che spaziano dalla musica classica al varieté francese, dalla musica klezmer alla canzone d’autore.
E’ docente di fisarmonica presso la Civica Scuola di Musica “P.Soprani” di Castelfidardo e il Liceo Musicale "Rinaldini" di Ancona.
Nel 2014 riceve la nomina di Presidente del Museo Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo.

ROSSI Christine

Francia

RossiHa completato la sua educazione musicale (formazione musicale, pianoforte, canto corale, armonia) presso il CNR di Nizza e la Music Academy di Monaco con Jacques Mornet.

Diplomi
1987: 1 ° Premio Specializzazione in Didattica della Musica presso il CNR di Nizza.
1987: 1 ° Premio al World Cup Fisarmonica (Arnhem, Paesi Bassi)
1989: 1 ° Premio al Trofeo Mondiale di Fisarmonica (Terni, Italia)
1990: Vincitore del 1 ° Concorso Internazionale di Klingenthal (ex RDT)
1992: Diploma di Stato di Insegnante di musica, Disciplina Fisarmonica.

Concerti
Christine suona in diverse formazioni:
musica da camera (Pianoforte, domra, Balalïka, Sassofono, Violino, Violoncello ...);
Orchestra Filarmonica di Montecarlo e Nizza (opere di Dimitri Shostakovich, Henri Dutilleux, Maurice Jarre, Alban Berg, Ole Schmitt, Sofia Gubaidulina…);
Solista (Trascrizioni opere contemporanee, composizioni originali per fisarmonica da concerto);

Incisioni:
"Per Accordion Works" (2015) Composizioni di Gorka Hermosa
 "Sound Palette" (2003) Evelyne peudon, Violoncello
"Montecarlo Bayan Duo" (1993) con Alexander Chmykov, Fisarmonica
"Christine Rossi Accordion" (1991) Music Series a Monaco

Istruzione:
Lavora presso la scuola di musica "Paolo Michelot" Roquebrune Cap Martin: lezioni di fisarmonica e interventi scolastici.

RUGGIERI Renzo

Italia

Renzo22_ph pancaldiRenzo Ruggieri ha suonato in tutto il mondo. Si occupa di Italian Jazz con progetti che vanno dal SOLO alla RENZO RUGGIERI ORCHESTRA ed è stato il primo fisarmonicista a realizzare CD completamente improvvisati con il SOLO ACCORDION PROJECT. Nel 2007 è  sul palco di Sanremo con Antonella Ruggiero. Nel 2009 gli viene conferita la VOCE D'ORO dal Premio Internazionale di Castelfidardo e nel 2013 il SILVER DISK dalla prestigiosa Gnessin Akademy di Mosca. Ha collaborato con: Franco Cerri, Sergio Caputo, Fabio Concato, Tullio De Piscopo, Piera Degli Esposti, Roberto Gatto, Tonino Guerra, Monica Guerritore, Gabriele Mirabassi, Ron, Morgan, Gino Paoli, Lino Patruno, Nicola Piovani, Enrico Rava, Danilo Rea, Art Van Damme, Frank Marocco.

SCAPPINI Sergio

Italia

Sergio ScappiniTitolare della prima cattedra di fisarmonica in Italia, presso il conservatorio “Gioachino Rossini” di Pesaro, attualmente è ordinario presso il conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.

Ha studiato fisarmonica, pianoforte e composizione con E. Spantaconi, A. Porrini e B. Bettinelli.

Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra cui il XXIV trophee mondial della C.M.A. (Confederation Mondial de l’Accordeon).

Ha svolto un’intensa attività come solista, camerista e con orchestra presso importanti stagioni concertistiche  in rilevanti sedi:

Teatro alla Scala, Piccolo Teatro, Teatro Lirico, Teatro delle Erbe-Foro Bonaparte, Auditorium “G.Verdi”, Museo della Scala di Milano; N. Piccinni di Bari; Politeama Greco di Lecce; Pontificio Istituto di musica sacra di Roma; auditorium F. Alfano di Sanremo; Teatro Regio di Parma; Accademia della musica di Bologna; Piccolo Regio di Torino; Ambasciata d’Italia di Stoccolma; Consolato di Lvov (Ucraina), Istituto di cultura di Tokio (Giappone), Istituto Gnessin di Mosca, Stoccolma (Svezia), Timisoara (Romania) e Rabat (Marocco), Dipartimento della Cultura musicale Elvetica; Glasbena Matica di Trieste, Conservatori di Barcellona, Lleyda, Malaga, Cuenca, Ourense (Spagna), di Tjanin (Cina), di Kosice (Repubblica Ceca), di Pola  (Jugoslavia), di Francoforte, di Novara, Bolzano, Foggia, Como,  Lyceum, Agimus etc. 

Ha eseguito in “prima assoluta” opere per fisarmonica sola e per fisarmonica e orchestra di R. Grisoni, L. Belmonti, W. Zubitzky, L. Francesconi, A. Corghi, M. Panni, L. Tessadrelli, M. Moretti, A. Solbiati, M. Cesa, F. Gemmo, D. Maggi, P. Rimoldi, Y. Avital

Ha registrato per la RAI1, per Radiotre, per Mediaset canale 5, per la Radio della Svizzera italiana, per la prima rete della televisione della Suisse Romande, per la TV portoghese.

Ha inciso per la SMEF56, Play Roland, Physa, Etnomusica/Self

Ha collaborato con prestigiose formazioni tra cui: l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano Orchestra, Filarmonica della Scala,  Sinfonica di Sanremo, Orchestra “G. Cantelli” di Milano, Orchestra da camera della Svizzera Italiana, Orchestra della Radio della Svizzera Italiana, Orchestra del “Coccia” di Novara, Orchestra da camera “Città di Pavia”, Ensemble “Edgar Varèse”, “Quartetto Elfran”, “Solisti di Milano”, “Orchestra Reunion cumbre”, Ensemble Scaligero. 

E’ responsabile artistico del “Sinequanonakkordionensemble”.

Ha tenuto master class in Italia, Cina, Nord Corea, Spagna, Cecoslovacchia, Svizzera.

Con “Conjunto para el tango” ha inciso in CD tutta la produzione BORGES-PIAZZOLLA.

Con l’ensemble elvetico di Ivano Torre  ha collaborato alla realizzazione di “Urtopia”, per la “Altri Suoni”, CD vincitore della “Selection Swiss Radio International” e di “Urt in pubblico”.

Con il “Sinequanonakkordionensemble” ha inciso l’opera omnia di Luciano Fancelli con la collaborazione di RSI2 e dell’ AIF (associazione internazionale fisarmonicisti).

Ha collaborato con la “Roland Europe” alla creazione del V-accordion, la prima fisarmonica virtuale al mondo, della quale è stato testimonial in Italia, Germania, Belgio, Australia, Spagna, Giappone, Cina, Corea del Sud, Canada, Russia e Stati Uniti.

E’ vincitore del concorso per fisarmonicista di palcoscenico del Teatro alla Scala di Milano.

Suona strumenti “Armando Bugari” - Castelfidardo - Italia.

SCIGLIANO Giuseppe

Italia

GSHa iniziato in tenera età lo studio della Fisarmonica Classica  con il M° Mario Castellacci. E’ stato il primo diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Statale di Musica “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida del M° Massimiliano Pitocco. 

Ha suonato da solista e in varie formazioni da camera in numerosi teatri come il Teatro “San Carlo” di Napoli, il Teatro “Belli”, il Teatro “Universal” e il Teatro “dell’Orologio” di Roma, il Teatro “Apollo” di Crotone,  l’ Auditorium del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, il Teatro “Rendano” di Cosenza, Teatro “Anselmi” di Giardini Naxos (ME), la  Concert Hall di Deventer (Netherland), il Teatro “Ariston” di Sanremo, il Teatro di Alagna (VC), il Teatro “Paisiello” di Lecce, la “Sala Scarlatti” di Napoli, Bunka Kaikan di Tokyo (Japan). Si è esibito con numerose orchestre italiane e straniere come la Filarmonica “Tchaikovsky”, l’Orchestra da camera della Calabria, la Filarmonica di Roma, la Sinfonica del Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, la Sinfonica del “San Carlo” di Napoli e ha suonato per prestigiose rassegne e stagioni concertistiche come il “Circuito del Mito”, il “Mendelsshon Festival” di Lecce, “Traimonti d’estate” di Varallo Sesia (VC), “ExtraMoenia” di Giardini Naxos (ME), “Omaggio a Taormina” (ME), International Akkordion Festival Vilnius, Festival Internazionale di Castelfidardo (AN), Music in Stile (Tokyo).

Nel 2012 fonda il Trio di Fisarmoniche Classiche “Fatum Trio” insieme con Massimiliano Pitocco ed Angelo Miele.

Attualmente è docente di Fisarmonica Classica presso il Conservatorio Statale di Musica “D.Cimarosa” di Avellino.

SELIVANOV Alexander

Russia

ALEXANDER SELIVANOVVincitore di molti premi internazionali tra cui il “Klingenthal”, la “Coupe Mondiale”, il “Castelfidardo”, Selivanov è nato 35 anni fa a Kazan (USSR) ed ha Selivanov ha studiato fisarmonica e direzione d’orchestra con il professor Viatcheslav Semionov all’Accademia Musicale “Gnesins” a Mosca dove attualmente insegna.
Oltre ai concerti come solista, ha duettato con Y. Amerikova in “Una Sinistra” e suona con numerose orchestre, tiene masterclass e conferenze in Russia, Asia ed Europa.
È anche organizzatore di concorsi e festival internazionali della fisarmonica in Russia.

SHISHKIN Yuri

Russia

IMG_5282-OKYuri Shishkin ha vinto diversi concorsi internazionali a Klingenthal, in Germania nel 1988, Kansas City, Stati Uniti d'America nel 1990 e Castelfidardo, nel 1991.

Yuri Shishkin è nato il 24 agosto 1963 in Azov, Russia. Dopo aver lasciato la scuola di musica di Azov, Yuri entra nella Scuola di Arti Rostov a 15 anni. Per due anni, 1978 e 1979, ha vinto il primo premio del concorso per giovani fisarmonicisti. Durante gli studi nella classe del Prof. V. Semionov presso il Conservatorio di Rostov ha continuato con le vittorie trionfali ai concorsi più difficili in Russia e in altri concorsi internazionali. Tra i 17 e i 28 anni, Yuri Shishkin ha partecipato a 10 concorsi vincendone 7 di loro.

Nell'estate del 1992 si è laureato alla Gnesins’ Russian Academy of Music di Mosca.

All'età di 25 anni, Yuri Shishkin ha iniziato la sua carriera concertistica. Ha firmato grandi spettacoli di successo in Olanda, Belgio, Germania, Finlandia, Svezia, Stati Uniti e Cina. La premiere del suo nuovo programma si svolge ogni anno in Olanda, dove offre anche conferenze e master-classes.

Oltre a tour internazionali, Yuri Shishkin spesso si esibisce in diverse città della Russia, facendo familiarizzare il suo pubblico con composizioni rare e interessanti di J. Brahms, S. Prokofiev, I. Stravinsky, G. Bizet, F. Liszt, C. Saint-Saens, M. Moszkowski, J. Sibelius, A. Schnittke o con pezzi di A. Kusiakov, V. Semionov, V. Podgorny e variazioni di melodie popolari.

Le famose trascrizioni per pianoforte di V. Horowitz svolte da Yuri sul suo Bajan sono una rivelazione per gli ascoltatori.

 

SPACCAROTELLA Antonio

Italia

Antonio SpaccarotellaSi forma in fisarmonica moderna e Jazz con Renzo Ruggieri nel triennio di fisarmonica Jazz, presso il Conservatorio di Musica G.BRAGA di Teramo per poi continuare la sua formazione con i più grandi docenti internazionali seguendo stage e corsi formativi all’estero. Si Specializza in seminari e Masterclass di fisarmonica Classica/Moderna/Jazz con: Vladimir Zubitsky (Russia), Luciano Biondini (Italy), tecnica Alexander con Claudio Jacomucci (Italy), Frederic Lips (Russia), Frank Marocco (USA), Frederic Deschamps (France), Mika Vayrynen (Finland), Nicola Pisani (Italy), Mark Tumbas (Grece), Massimiliano Pitocco (Italy). Ha partecipato e vinto i più significativi ed importanti concorsi internazionali di fisarmonica, nelle categorie Varietè, Jazz e con orchestra d’archi. Selezionato dalle delegazioni italiane per rappresentare l’Italia alle finali della Coupè mondiale C.I.A Galsgow (Scotland) - Trofeo Mondiale CMA Sarajevo (Bosnia Erzegovina), nell’ottobre 2008 vince il premio città di Castelfidardo cat. varietè, ritenuto dal panorama fisarmonicistico, il concorso e riconoscimento fisarmonicistico più importante al mondo .

Nonostante la sua giovane età, svolge una frenetica attività musicale con molteplici progetti di svariata estrazione artistica. Dopo il recente disco Non Cè Tempo, continuano le registrazioni e arrangiamenti delle nuove composizioni, presentate nella recente tournè in Brasile. Vari sono i generi musicali a cui si dedica: jazz, francese, tango, musica sperimentale; è impegnato in molteplici progetti: Solo Accordion Project (Fisarmonica e multimedia - sperimentazione nel tango), La Neve/Spaccarotella 2et (Sassofoni e Fisarmonica), repertorio originale con un disco all’attivo (Non Cè Tempo, prodotto dalla NSJ Productions). TRIO (Fabrizio La Fauci –Drums, Velia Ricciardi – Voice ) Quartetto (Alberto La neve SAX, Fabrizio La Fauci DRUMS, Carlo Cimino BASS). Si esibisce in Italia e all'estero, con tour in: Francia, Spagna, Svizzera, Germania, Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Olanda, Ungheria, Irlanda, Scozia, Inghilterra, Nuova Zelanda, China, Canada, U.S.A con concerti al Sata Hame Soi Festival (Ikalineen – Finlandia), Shanghai Art Teatre (Shanghai-CHINA), Conca Acustica Juazeiro (Salvador de Bahia – Brasile), Art Arena di SEUL (Sud Corea), Gnessin Academy di Mosca, XXVIII Accordion Festival -St Petersburg (Russia), Bing Crosby Theater –Spokane WA -(U.S.A). E' un artista ufficiale Scandalli Accordions di Castelfidardo per I modelli S6-Air, endorser ufficiale a Frankfurt Musikmesse e Shanghai MusikChina .

E’ impegnato, in diversi progetti di formazione in istituti pubblici e privati in Italia e all'estero, ha tenuto Seminari e Masterclass presso: Shanghai Normal University (China), Dipartimento di Musica dell’Università Federale di Paraiba (Brasile), Conservatorio di musica P.I Thaicovsky.(Italia). Attualmente è docente di fisarmonica presso l'Accademia Nuove Armonie di Paola CS, è co-docente di fisarmonica jazz nel dipartimento di Jazz del Conservatorio di musica S.Giacomantonio di Cosenza. Uno dei primi docenti di fisarmonica diatonica nei Campus AFAM-MIUR Santa Severina Kr. Ha tenuto dei Workshop di World Music nel 38° FIF Festival Internazionale di Castelfidardo. E’ coordinatore didattico dell'Accordion Advance, una sinergia progettuale per la formazione professionale fra Italia e Brasile. Ottimi I piazzamenti internazionali, di una classe di studenti che vanta numerosi vincitori e musicisti affermati provenienti da oltre 5 paesi. Collabora con la Roland Europe e Roland Italia ed è direttore della scuola roland ufficiale della Calabria che seleziona e forma I finalisti del V-Accordion Festival di (parco della musica - Roma). Istituisce la S.I.A.C (South Italy Accordion Culture), membro (I.A.C Italian premiere voting member C.I.A), CMA (Confederation Mondiale de l'Accordeon). Membro del Music Commettee della Coppa Mondiale C.I.A.

Attualmente sta realizzando un nuovo lavoro discografico con una nuova formazione, lavoro che conterrà composizioni inedite che verranno presentate nella sua prima ufficiale a Mumbai durante la prossima turnèe in INDIA dal 29.04 al 09.05 maggio 2014.

STONKUS Kazis

Lituania

Kazys StonkusEsecutore, professore della Kaunas "Vytautas Magnus" Music Academy - capo del dipartimento di fisarmonica, Presidente dell'Unione Lituana Fisarmonicisti, membro della CIA Music Comitee. Nel 1992 si è laureato alla Lithuanian Music and Theatre Academy, nel 1992-1993 ha effettuato uni stage presso l'Accademia di Musica di Parigi, nel 1996-1997 stage presso l'Istituto Gnessin di Mosca. Kazys Stonkus è fisarmonicista concertista - un solista e un suonatore in ensemble. I suoi concerti hanno attraversato tutto il mondo: Lituania, Riga, Tallinn, Parnu, Pechino, Changsha, Izmir, Shanghai, Ankara, Madrid, Tianjin, Guangzhou, Hong Kong, Tokyo, Nagoya, Osaka, Istanbul, Bruxelles, Kemer, Parigi, Cannes, Ath, Tolosa, Mosca, Antalya, San Pietroburgo, Kaliningrad, Berlino, Colonia, Varsavia, Roma, Napoli.
Kazys Stonkus ha scritto e registrato la musica per il film A.Griskeviciaus "Mikališkės Miracles". Ha partecipato a tournée con artisti come Asta Krikščiūnaitė, Virgilijus Noreika, Gintare Skerytė, Judita Leitaite, Rasa Rapalyte, Egidijus Sipavicius, MK Čiurlionis Quartet.
Ha inciso  la musica creata da compositori come G.Puskunigis, B.Kutavičius, A.Martynaitis - per un totale di 65 spettacoli. Ha partecipato a trasmissioni televisive musicali di LTV, LNK, TV1. Kazys Stonkus è spesso inserito in giurie di competizioni nazionali e internazionali.

SUNDEQVIST Jörgen

Svezia 

Jörgen SundeqvistJörgen Sundeqvist è nato a Nyköping, Svezia il 19 aprile 1962 da una famiglia di musicisti. I suoi nonni e altri parenti suonavano la fisarmonica e lo zio suonava il violoncello, contrabbasso e chitarra. Jörgen ha iniziato a suonare la fisarmonica all'età di sette anni e poco dopo ha iniziato a studiarla sotto la guida di Hans-Erik Naas, uno dei fisarmonicisti ed insegnanti, con il quale ha poi fatto una serie di dischi e suonato su molti programmi radiofonici e TV in circolazione in Svezia.

ŠVERKO Ivan

Croazia

Ivan ŠverkoIvan Šverko (1985) è nato a Pola, in Croazia. Ha cominciato a suonare la fisarmonica all'età di nove anni. Sotto la guida influente del prof. Valter Bašić, è riuscito presto a padroneggiare le basi e poco dopo è stato in grado di mettere insieme un repertorio concertistico. Ancora molto giovane, ha iniziato ad esibirsi regolarmente, competere e partecipare a corsi di perfezionamento internazionali.
Si è laureato in fisarmonica presso l'Università di Pola nel 2009 (prof. Borut Zagoranski) e ha continuato la sua formazione presso l'Accademia Sibelius di Helsinki (Finlandia), studiando con uno dei più importanti fisarmonicisti da concerto del mondo, Mika Väyrynen.
Nel corso della sua formazione, Ivan ha preso parte a numerosi concorsi nazionali ed internazionali vincendo oltre venti primi premi, tra cui il primo premio al PIF Castelfidardo (2007, solisti senza limiti di età), il primo premio al concorso Arrasate Hiria (2010) e la il primo premio al concorso di musica poli-strumentale Ferdo Livadić (2011).
È un artista attivo con un eccezionalmente repertorio. Oltre a innumerevoli recital in patria e all'estero, è stato invitato a suonare come solista con molte orchestre, tra cui la Cantus Ensemble della Filarmonica di Zagabria, Zeitfluss Ensemble (Austria), Bielorussia Phiharmony, e l'Orchestra Sinfonica di Dubrovnik e ha suonato in prestigiose location in tutta Europa.
Negli ultimi anni, è molto ricercato come docente di masterclass ed è membro della giuria di vari concorsi nazionali ed internazionali.
Dal 2014, è docente di fisarmonica presso l'Accademia di Musica di Pola.

SVIACKEVICIUS Raimondas

Lituania

Raimondas SviackeviciusSi è laureato presso l'Accademia Lituana di Musica e Teatro nel 1999, Dal 1998 al 1999 ha studiato presso l'Accademia di Musica di Lodz (Polonia) con il fisarmonicista e compositore Bogdan Dowlasz. Dal 1999 al 2000 ha frequentato l'Accademia di Musica Sibelius a Helsinki (Finlandia), con il Prof. Matti Rantanen e, fino al 2001, ha svolto studi post-laurea presso il Conservatorio Reale dell'Aia (Olanda), con insegnanti famosi come Friedrich Lips (Russia) e Johan De Con (Olanda). 
Ha partecipato a numerosi concorsi internazionali, vincendo molti tra cui il primo premio al concorso internazionale di fisarmonica 9° Premio Internazionale Stefano Bizzarri, dove ha anche ricevuto il premio "Golden Lyre" nel 2000. 
Attivo come solista, suona anche musica da camera e partecipa a diverse formazioni e gruppi che suonano musica sperimentale, d'avanguardia e jazz. Nel 2004, entra a far parte dell'ensemble di musica contemporanea Gaida, e dal 2009 è stato attivamente coinvolto nel lituano Ensemble Network. 
Sviackevičius tiene masterclass internazionali e seminari. Molti dei suoi allievi sono vincitori di concorsi internazionali, appaiono in vari festival, e sono attivamente coinvolti nella vita concertistica dove sono riconosciuti come adepti di musica contemporanea. Recentemente, alla carriera artistica Raimondas Sviackevičius si occupa dell'organizzazione di eventi a tema fisarmonica e, dal 2008, è direttore artistico del Festival Internazionale di Fisarmonica di Vilnius e Palanga.

TESI Riccardo

Italia

tesiCompositore, strumentista, ricercatore: queste le anime della complessa e poliedrica personalità artistica di Riccardo Tesi, autentico pioniere dell’etnica in Italia.

Dagli esordi decisamente folk nel 1978 al fianco di Caterina Bueno, alle odierne collaborazioni, la storia musicale del pistoiese Tesi vive di una preziosa continuità fatta di passione e di curiosità onnivore, che dalla tradizione toscana lo ha accompagnato al confronto con quelle italiane, basche, inglesi, francesi e malgasce, con il jazz, il liscio e la canzone d’autore.

In perfetta simbiosi con la sua poetica della memoria, il suo strumento: l’organetto diatonico, antenato della fisarmonica, al quale per primo in Italia, ha consacrato un intero disco intitolato “Il ballo della lepre” (1981).

Ciò che colpisce di Tesi è lo stile, chiaramente riconoscibile, attraverso il quale riesce a far parlare all’organetto una lingua arcaica e nuova, dilatando il vocabolario e la tecnica di uno strumento rimasto a lungo patrimonio esclusivo della tradizione; una scelta “splendidamente inattuale” che lo iscrive, per lirismo e virtuosismo, al circolo di quanti, a tutte le latitudini hanno ridato dignità alla fisarmonica e ai suoi affini.

Le esperienze musicali con il gruppo sardo-toscano Ritmia, il duo con Patrick Vaillant, lo spettacolo di canzoni occitane “Anita, Anita” ancora con Vaillant e Jean Marie Carlotti, il trio di organetti Trans Europe Diatonique con John Kirkpatrick, Marc Perrone, Kepa Junkera, il trio jazzistico col mandolinista nizzardo e Gianluigi Trovesi, hanno allargato i confini geografici e le frontiere musicali di Riccardo Tesi, insieme ad altre collaborazioni di grande prestigio come quella col malgascio Justin Valì, con la cantante sarda Elena Ledda, la cantante umbra Lucilla Galeazzi, con il gruppo siciliano Dounia, la portoghese Amelia Muge, la siciliana Rita Botto, con l’arpista Vincenzo Zitello, con il clarinettista Gabriele Mirabassi, i tamburellisti  Carlo Rizzo e Alfio Antico, con il pianista Rocco de Rosa, il flautista lusitano Rao  Kyao, il virtuoso di chitarra portoghese Custodio Castelo, con il jazz partenopeo di Maria Pia de Vito, con i chitarristi Beppe Gambetta, Reno Brandoni e Peppino D’Agostino, con l’etnojazz di Daniele Sepe, con l’humor della Banda Osiris, con artisti dell’area rock come Francesco Magnelli, Ginevra di Marco (ex CSI e PGR), Piero Pelù e gli Skiantos, con il DJ Ominostanco fino alla grande canzone d’autore italiana con Ivano Fossati, Fabrizio De Andrè, Ornella Vanoni, Gianmaria Testa, Giorgio Gaber, Carmen Consoli, Carlo Muratori, Tosca, Luca Nesti, Cisco, Cristina Donà, Nada e Giua (Maria Pierantoni Giua).

TOMIC Radomir

Serbia

Tomic FOTORadomir Tomic (1952) è docente di fisarmonica e capo del dipartimento di musica presso la Facoltà di Filologia e Arti a Kragujevac.
Si è formato musicalmente a Kragujevac, dove ha frequentato la scuola di musica primaria e secondaria, e si è specializzato a Gnessin, Accademia Russa di Musica di Mosca. In quel periodo ha vinto il 2° premio al concorso di Klingenthal.
La sua carriera di insegnante inizia nel 1980 e da allora i suoi allievi e studenti ha ottenuto più di 300 premi nella maggior parte dei prestigiosi concorsi in tutto il mondo.
Radomir Romic è il fondatore della moderna scuola di fisarmonica in Serbia ed è stato invitato a far parte di giurie di concorsi come Coupe Mondiale, Trofeo Mondiale, Klingenthal, Castelfidardo, Mosca, Kiev, Pola, ecc
Per l’eccezionale contributo nello sviluppo di performing art alla fisarmonica, Radomir Tomic è titolare dei più alti riconoscimenti di Confederazione Internationale des Accordéonistes / CIA) e Gnessin, Russian Academy of Music.

Giuria 2014

Giuria 2014 sezione musica classica

Giuria 2014 sezione musica leggera

Giuria 2014 sezione world music